Il Gruppo Contatti Chi Siamo Come Associarsi Sezione Soci
BABY
Training
Rubriche
Bravi tutti
di A. Gelli
Interviste
di G. Franceschi
Home > Tutte le pubblicazioni del 2009

27 Dicembre 2009 - Fiaccolata per la pace - FI

Foto

Galleria fotografica di Vinicio Dali

Alle ore 01.04 del 27 maggio del 1993 a Firenze, una macchina riempita con 200 kg di esplosivo si portò via 5 vite
di Vinicio Dali

Oggi 27/12/09 mi sono recato alla Fiaccolata per la Pace, corsa podistica non competitiva di Km 5-10, tale manifestazione è unica per 2 motivi:

  1. Abbiamo proceduto tutti compatti, per tutto il tracciato (con bandiere e torce);
  2. Per il percorso, che dopo la partenza da Viale Talenti (periferia Sud-Ovest di Firenze, abbiamo toccato dei punti molto belli del centro storico fiorentino: Lungarno Corsini, Ponte Vecchio, Via dei Georgofili (dove abbiamo fatto una sosta depositando un mazzo di fiori, nel luogo del Vile Attentato), Galleria degli Ufizzi, Piazza della Signoria, Piazza della Repubblica e Via della Vigna Nuova.

27 Dicembre 2009, Trofeo delle 3 Province - San Piero a Grado

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella

DICEMBRE 25 S.ROSSORE - 26 S.COLOMBANO - 27 S.PIERO
di Giovanni Franceschi

Settimana ricca di festività, di Santi, di corse, ma anche di eventi anche tragici. E' il momento degli psicolabili che vengono alla ribalta con azioni violente, prima contro l'unto del Signore e poi contro il Papa, che è il vero rappresentante in terra del Signore. Entrambi i gesti contro le massime istituzioni politiche e religiose. Sarebbe opportuno che tutti quanti si dessero una calmata..............continua

25 Dicembre 2009 - Autostrada A12

Foto

Foto dell'alluvione di Giovanni Ciardelli

La corsa di Massaciuccoli non si è potuta effettuare vista la situazione gravissima dovuta alla rottura dell'argine del Serchio. Queste sono le foto scattate dall'autostrada A12 alle ore 14,00 del giorno di Natale. Dopo poco anche la viabilità sulla A12 è stata chiusa.

20 Dicembre 2009, Trofeo delle 3 Province - San Benedetto a Settimo

Foto

Galleria fotografica di Aldo Passetti

S. Benedetto a Settimo - Circolo Il Risveglio
di Giovanni Franceschi

Sia benedetto S. Benedetto a Settimo e la nevicata del Venerdì. Primo perché non ero per marciapiedi (in italiano corretto, sarebbe il riposo Natalizio del venditore di occhiali) e secondo perché i soci organizzatori del Risveglio, al loro risveglio, hanno deciso di fare a meno della 20 km., per difendere l'incolumità loro e nostra (intesa dei podisti).............continua

13 Dicembre 2009, Trofeo delle 3 Province - Titignano

Foto

Galleria fotografica di Aldo Passetti

XXVIII MARCIA TITIGNANESE
di Giovanni Franceschi

Il primo punto all'ordine del giorno contemplava l'iniziativa dei dirigenti dei trofei unificati ad una partenza regolata. In una bella giornata invernale, con una temperatura bassa, ma gradevole, oltre 2.200 podisti, collaudavano l'esperimento della partenza a reti unificate, dopo le 8. E quale sarebbe il problema? Con i marciatori Arenesi, nella frequentazione del trofeo Lucchese, partivamo sempre dopo le 8,30.............continua

6 Dicembre 2009, Trofeo delle 3 Province - Ponsacco

Foto

Galleria fotografica di Aldo Passetti
Galleria fotografica di Mario Pardella

SGAMBATA MOBILIERI
di Giovanni Franceschi

Continua la mia personalissima Via Crucis, sperando per poco, costretto alla camminata veloce dal tendine infiammato da vecchie scarpe. Come scritto la scorsa settimana, il mondo dei camminatori appassiona una rilevante percentuale del podismo domenicale e questo mi consente di superare con facilità, la grande processione delle mini (quello del sorpasso è sport, per me, semisconosciuto quando posso correre) consentendomi l'ascolto di commenti prevalentemente culinari..............continua

6 Dicembre 2009, Trofeo circolo San Paolo - Prato

Foto

Galleria fotografica di Vinicio Dali

Dal nostro inviato Vinicio

Le foto che vi ho inviato si riferiscono al "Trofeo circolo San Paolo". Corsa podistica non competitiva di Km 14.300 - 8.500 - 3, con partenza e arrivo nel popoloso quartiere di San Paolo (Prato). In realtà, il percorso di 14.300, misurava 11.800

27 Novembre 2009, Cena sociale del QdQ

Foto
Foto
Il vicePresidente Ugo Luchetti premia Marco Bracci

Grande ribotta del nostro gruppo QdD Atletica Monti Pisani. A tavola siamo fortissimi. Ritrovo presso il ristorante Circolo Acli nella tenuta del Duca Salviati a Migliarino (dove parte la corsa di Migliarino). Cucina favolosa e prezzi veramente "nodici" data la vicinanza delll'omonimo paesello. Da segnalare la presenza di Marco Bracci pluri campione del mondo di pallavolo e attuale allenatore della squadra nazionale femminile.
E' stata una splendida serata organizzata egregiamente dal Presidnete Ciardelli Riccardo e dal Segretario Franceschi Giovanni.

E' arrivato Giulio

La famiglia Matteucci ha annunciato la nascita di Giulio, secondo maschio, dopo Alessandro, di Irene e Claudio. Ai nonni Nadia e Dino, agli zii Elena e Alessandro le congratulazioni dei soci di Quelli Della Domenica Atl. Monti Pisani.
 

29 Novembre 2009, Trofeo delle 3 Province - Fornacette

Foto

Vinicio Dali

Galleria fotografica di Vinicio Dali
Galleria fotografica di Mario Pardella

W LE DONNE - FORNACETTE
di Giovanni Franceschi

La denominazione della marcia odierna, prende spunto dal negozio, così battezzato da proprietari molto lungimiranti. Trovo appropriata questa esaltazione femminile, in quanto convinto della superiorità sul sesso maschile nell'impegno, nella determinazione, nella rigorosità morale e, cosa che non guasta, nella bellezza esteriore. Per cui ancora W LE DONNE..............continua

22 Novembre 2009, Trofeo delle 3 Province - Viareggio

Foto

Galleria fotografica di Giacomo Puccini
Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti

Senza barriere - G.P. I Silenziosi
di Giovanni Franceschi

Conoscessimo più a fondo le persone che frequentiamo, anche tra i podisti, troveremmo tra noi molte affinità e problematiche comuni. La marcia odierna delle 3P, ci ha ospitato a Viareggio, con la tutela organizzativa del G.P. I Silenziosi. Sono nato in una famiglia di sordomuti, fratelli e sorelle di mio padre, e, ancora oggi, è in vita lo zio Piero e due cugini, che vivono a Livorno. Persone sportive, anche campioni di sport, ma soprattutto, belle persone, pulite dentro e fuori e che, per me, erano privi di handicap. Per questo motivo cerco di non mancare all'appuntamento con "I Silenziosi"..............continua

15 Novembre 2009, Trofeo delle 3 Province - Collesalvetti

Foto
Ma brilla di luce propria?

Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti

Tra le colline Colligiane
di Giovanni Franceschi

La prima del Presidente Ciardelli con QDD ATLETICA MONTI PISANI, ha coinciso con la partecipazione, come gruppo, alla staffetta " Inko sei x mezz'ora", svoltasi a Livorno al campo Renato Martelli. La soddisfazione del Nostro si evidenzia, non solo per le prestazioni sportive dei dodici componenti le squadre, ma in quanto unici nel mettere in campo, una squadra completamente al femminile. Al grido di " Noi corriamo anche il Sabato" sono successivamente, e tutti quanti, scomparsi alla sera, sotto una marea di pesce al caciucco e di ponci alla livornese, digeriti in nottata, grazie a qualche kg. di Citrosodina.............continua

14 Novembre 2009, Inko... sei x mezz'ora

Foto

Galleria fotografica di Riccardo Ciardelli

Quelli delle Domenica corrono anche il sabato.....e tutti gli altri giorni.
di Riccardo Ciardelli

A tutti quelli che leggono sulle nostre magliette "Qulli della Domenica" e ci rifilano immancabilmente la stessa battuta: "Ma voi correte solo la domenica, gli altri giorni no?" ieri, sabato 14 Novembre abbbiamo risposto con la nostra prima gara ufficiale competitiva, la "Inko... sei x mezz'ora" di Livorno.
Nel nostro piccolo, a dispetto di gruppi più numerosi e più blasonati, siamo stati gli unici a schierare, oltre ad una maschile, una squadra completamente femminile. Il tredicesimo posto delle ragazze non da assolutamente atto del loro valore in quanto ottenuto in un'unica graduatoria generale. Ottima anche la prestazione dei ragazzi che si sono classificati noni a pochi metri dal gruppo del "Rossini".
Anche se il nostro obiettivo era solo quello di partecipare e divertirci, mi ha molto colpito l'impegno profuso da tutti per ben figurare. Ringrazio anche chi pur essendo in condizioni precarie, per amor di gruppo ha voluto ugualmente soffrire ed essere presente.
Insomma abbiamo trascorso, grazie anche agli organizzatori, una giornata in grande allegria che si è conclusa con una cacciuccata al ristorante "Sottomarino".

8 Novembre 2009, Trofeo delle 3 Province - San Casciano

Foto

GLI ANGELI DALLA FACCIA SPORCA
di Giovanni Franceschi

Settimana corta con le olive, abbiamo lavorato solo Venerdì pomeriggio e l'intera giornata di Sabato. Avevo voglia di tornare alle corse, avendo due validi motivi per farlo. Il primo per la linea; un mese inattivo mi preoccupava e il pesa persone del bagno cominciava a sbuffare. Noi giovani dobbiamo preoccuparci di mantenere un fisico non debordante e questo convincimento deve essere esaudito. Il secondo motivo è dettato da una forte provocazione dell'amico (??) Ciardelli.............continua

1 Novembre 2009 - New York City Marathon

Foto

New York
di Giovanni Franceschi

Continua la mia latitanza dalla corsa domenicale. L'impegno della raccolta delle olive si fa sentire, tanto più se il raccolto è il doppio del precedente e gli aiuti degli amici sono dimezzati. Chissà per quale motivo, dopo avermi frequentato per qualche tempo, vengo regolarmente evitato. Eppure anche io, e da sempre, faccio la doccia con il Pino Silvestre.............continua

25 Ottobre 2009 - 1° maratona di Lucca

Foto

Foto di Giuliana Gallerini rubata sul sito www.Xcorre.it
La mia prima maratona, bravi tutti....ma io di più
di Giovanni Ciardelli

Finalmente anch'io sono entrato nel club di quelli che "…anch'io ho fatto la maratona". Debbo dire che il momento più stressante è quello relativo ai 2-3 giorni prima della maratona; infatti proprio in quei giorni, qualsiasi mio movimento era ben ponderato: ad esempio il semplice scendere uno scalino veniva effettuato con un rigore estremo e con una plasticità da discobolo al fine di evitare possibili risentimenti muscolari che seppur minimi potevano trasformarsi in dolori lancinanti negli ultimi chilometri della maratona. Per farla breve, avevo davvero paura di arrivare alla partenza non in perfette condizioni fisiche. ............continua

25 Ottobre 2009 - Trofeo 3 Province, Marina di Pisa

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti

CITTA' MARE PINETA - 1° LUCCA MARATHON - 10° SANT'ANDREA OLIVE MARATHON
di Giovanni Franceschi

Vogliono vietarci anche i sogni. Dopo varie notti insonni per vicissitudini personali, riacquisto una moderata serenità e riprendono i sogni. La notte, prima della marcia di Stiava, sogno di superare i 5/6 podisti più veloci del mio gruppo............continua

18 Ottobre 2009 - Trofeo 3 Province, Stiava

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella

Stiava dolce Stiava
di Giovanni Ciardelli

Sarà che oggi non c’ho da far niente, sono solo a casa e alla televisione non c’è nulla di interessante, ma la cronaca della corsa la voglio fare io.
Correre a Stiava ha sempre qualcosa di familiare, forse perché vi ho partecipato molte volte o forse perché sono successe sempre cose che ti rimangono impresse nella memoria...........continua

Trofeo Avis Stiava
di Giovanni Franceschi

Giugno 1981. Avevo appena lasciato le gare di pesca con un brillante 10° di settore su 10. Il cardiologo Dott. Orciuolo aveva bollato il mio cuore come perfetto per un ottantenne. Avevo 38 anni e una quindicina di kg. in più. Mi iscrivo al podismo con il G.P.Arenese, che aveva nel Matteucci (Dino) il presidente fondatore..........continua

Valenzatico - Trofeo Cinque Frantoi

Foto

Galleria fotografica di Vinicio Dali

Pubblichiamo le foto che ci invia l'amico Vinicio Dali del "Trofeo Cinque Frantoi", corsa semicompetitiva di Km 4-8-15.5 svoltasi Domenica 18 Ottobre 2009 a Valenzatico (PT), organizzata dalla podistica "La Stanca".

11 Ottobre 2009 - Trofeo 3 Province, San Rossore

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella

AIDO PER DONARE LA VITA S.ROSSORE - PACO E' TORNATO
di Giovanni Franceschi

Quando si muovono, gli Ospedalieri fanno molto rumore. Mi trovo a parlare della manifestazione odierna, perché è vero che questo è un gruppo numeroso e con molti mezzi a disposizione, ma è ugualmente vero che fanno e bene il proprio mestiere. In estate si sono impegnati radunando, oltre i soliti noi, anche, e per una intera giornata, giovani dall'intera regione, interessati a molteplici discipline, tra cui scherma, volley e basket.........continua

4 Ottobre 2009 - Campionati europei di volley

Foto

di Giovanni Franceschi

Ancora una volta il volley al femminile ha salvato lo sport Italiano di squadra, vincendo per la seconda volta consecutiva, il titolo di Campioni d'Europa.
La formazione guidata da Massimo Barbolini e dal nostro Marco Bracci ha sbaragliato il lotto delle concorrenti, vincendo otto partite su otto, e lasciando alle avversarie solo due set, forse per Carità Cristiana.
Lo Bianco, Cardullo, Aguero, Gioli, Barazza, Piccinini e Gioli, insieme alle riserve, saranno osannate giustamente da fogli sportivi e televisioni più qualificate. A noi preme sottolineare la fondamentale presenza del nostro socio onorario, di uno della generazione dei fenomeni, di un uomo vero, che tutti vorrebbero come amico. Il gruppo QDD Atl. Monti Pisani ha questo onore; di avere Bracci nel proprio organico.

4 Ottobre 2009 - Trofeo 3 Province, Castelfranco

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella

4 PASSI IN VALDARNO
di Giovanni Franceschi

L'argomento dominante di oggi riguarda la vendita. Ho passato 47 anni della mia ancor giovane vita, sulla maggior parte dei marciapiedi italiani. Nel passato non esistevano ancora le "Escort". Venivano classificate in molte maniere pittoresche. Alle nostre figlie, Adriana parlava di "Tabaccone"; chissà perché! Forse perché fumavano dei grossi sigari, non necessariamente Avana? Io ho sempre avuto un sigarino, sia pure Toscano........continua

27 Settembre 2009 - Trofeo 3 Province, Uliveto

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella

Da qui a lassù
di Giovanni Franceschi

Dopo alcuni kilometri pianeggianti, all'inizio del tratto di salita, ci siamo resi conto che non eravamo nell'anticamera dell'inferno; era l'inferno. Dietro ogni curva ti aspettavi Belzebù con il tridente, tanto che ho sperato si presentasse per andare ad inforcare, trascinandoli nel più profondo degli Inferi, quei delinquenti schifosi che hanno incendiato, in sei punti diversi, le colline sopra Uliveto, arrivando anche sulla provinciale.......continua

20 Settembre 2009 - Trofeo 3 Province, Capezzano Pianore

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella

Cinque passi e mi rigiro
di Giovanni Franceschi

Questa mattina ero gasato, convinto dalla denominazione della marcia di Capezzano Pianore: Cinque passi e mi rigiro. Mi sono detto: Ora o mai più. Se non faccio una maxi oggi, agevolato da una premessa del genere, quando avrò ancora questa possibilità.
Volevo anche ben figurare per la rentrèe di Cinzia, di Franco cliente amico livornese del CimsPresidente e quella troppo attesa di Ugo......continua

13 Settembre 2009 - Trofeo 3 Province, Galleno

Foto Foto

Foto di Giuliana Gallerini

Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti

Scarpinata delle Cerbaie
di Giovanni Franceschi

Lo scambio epistolare con Franco Caccamo mi ha molto divertito, assorbendo altresì quelle scarse e modeste energie mentali, che mi consentono di tenere aperta questa agenda Domenicale. Mercoledì , nel guardare la partita di calcio tra Italia e Bulgaria, ho notato l'assoluta somiglianza tra le maglie Bulgare e le nostre di Q.D.D. Monti Pisani. Mi sono bellamente complimentato con il loro designer per la copiatura, quasi aderente alla realtà. Ma come! Abbiamo una maglia Internazionale e non ci accontentiamo. La nostra presunzione è priva di confini. Due completi due! Con la polvere che ci riempie le tasche, abbiamo avuto il coraggio di allargare il guardaroba. E stamani, con le quattro ernie del disco, che mi hanno afflitto, ho preso il saccone con l'annesso vestiario, per consegnarli ai nostri atleti. Il giorno prima ho fatto la consegna a Villa Cecchella, successivamente a quella che diventerà Villa Matteucci (e la crisi economica?). Ora passi per il Professore e Signora, ma fare la consegna alla futura magione di lavoratori proletari, mi pare eccessivo. Caro Presidente Ciardelli, dobbiamo fare i badanti senza averne le caratteristiche. Parliamo il Pisano.

Posta per la redazione

Pubblichiamo questa e-mail che ci invia un nostro lettore di Firenze

Ho visto il vostro sito e mi sono subito entusiasmato.
Sono nato e cresciuto a Pisa, la mia famiglia viene dalla Campania.
Da anni lavoro a Firenze, anche se ho tenuto rapporti a Pisa, dove vivono mia madre e mia sorella e dove da quando ho perso mio padre passo quasi tutti i fine settimana...... continua

Risposta a Caccamo

Caro Teo, è dai tempi del mitico Derby di Milano, che non ci vediamo. Duettavi con Massimo Boldi, che aveva qualche chilo in meno e parecchi capelli in più. Ti seguo sempre alla Domenica Sportiva dove, a me pare, tu abbia una giusta collocazione. Mi mancano i tempi del cabaret e non solo perchè sono passati oltre trenta anni, ma perchè la risata era più spontanea e generosa. Mi hai rallegrato anche successivamenta con le imitazioni del Presidente Sensi, delle macchiette di Galliani, della balbuzie dell'incavolato Cesare Maldini e quella di Caccamo, con cui hai firmato la mail speditami ieri. Quella cravatta azzurra sulla giacca azzurra con lo sfondo del Vesuvio, le battute su Petisso Pesaola sono state esilaranti mirabilie...... continua

Vacanze in Corsica

Giovanni Consani, da quando e' in pensione, nelle vacanze estive, si assenta dalle gare podistiche per trascorre tre mesi in Corsica e dedicarsi alla pesca e, come nel podismo, anche in questo caso vuole stupirci con i sui trofei.

Foto

Foto

Trofeo 3 Province - Ponte a Moriano

Musica - Computer - Lingua Inglese - Sesso
Solo occhiali
di Giovanni Franceschi

Ponte A Moriano con la nascita del 36° Trofeo delle 3Province. Una corsa cambiata all'avvio, per poi tornare agli antichi amori, con la discesa su Vinchiana e seguendo il fiume Serchio, con le sue splendide acque, il ritorno per il giusto traguardo.Quei posti mi riportano indietro di molti anni, quando, militando con la gloriosa squadra di pesca dei F.lli Landucci, andavamo a cavedani.Per fortuna oggi, non c'era il Ceck, che mi avrebbe privato della gioia di aver fatto la 15, dicendo che il suo satellitare marcava 12,100. Questa tecnologia massacra le mie aride e vecchie meningi, e il Ceck con il suo XCORRE, ingigantisce le lacune, ora voragini, del Vostro modesto scriba.A casa ho Marco (il nome si ripete), che quando chiedo aiuto per il computer, mi fa l'imitazione dell'handicappato (Sorry), così visto che non serve un cerino per infiammarmi, gli smoccolo dietro. Su XCORRE è nata una rubrica dove hanno cominciato a parlare anche di musica. Il mio Dotto Claudio, in Cecchella come l'altro, ha colto l'occasione (egli amante della musica classica e del pianoforte) di importunare tale Aleksandr Nikolaevic Skryabin nato a Mosca nel 1872 e poi morto a soli 43 anni, nel recente 1915 agli arbori della Prima Guerra Mondiale, schifato da queste tragiche nefandezze. Fosse vissuto successivamente avrebbe visto di peggio. Pare che una sua composizione, una fuga in Mi minore, diventasse brano obbligatorio al conservatorio. L'ultima fuga di cui ho ricordo, fu quando venni inseguito da due contadini inferociti, dopo un furto di nocciole che perpetrai ai loro danni, nella mia movimentata gioventù, sulle colline di Orzignano.Andare a leggere cosa ha scritto il nostro MegaPresidente, mio personalissimo Legale (è quasi in mia esclusiva, per i danni che commetto), Professore Emerito di mia figlia Federica, che ha portato alla lode, è da insegnamento per le scuole elementari. Però, quando sono in visita alla sua modesta dimora, sic, e sento quei suoni, che ha trasmesso alle tre povere figlie, mi vengono i crampi allo stomaco. Non seguo più la musica leggera dai tempi del " Cielo in una stanza" cantata dalla grandissima Mina. Ero amico di suo fratello Alfredo. Seguivo le romanze di opere liriche, in macchina avevo le cassette dei tre tenori, ed ora ci vogliono i CD. Una marea di persone cammina, corre, vive con ipod agli orecchi. Ma cosa sono? Altro breve argomento. Da tempo mi ero riproposto che a fine carriera, avrei fatto dei corsi per l'approfondimento della lingua Inglese. Non sono mai andato in pensione, anzi da alcuni mesi, sono diventato distributore, per cui lavoro di più e addio agli Inglesi e agli Americani.
Del computer abbiamo detto. Sa bene il Ciardelli quanta benzina consuma per l'insegnamento personale; ma lui che è persona buona e giusta, non mi sbeffeggia come il genero. La scorsa settimana abbiamo brindato insieme perchè ho " salvato con nome" ( correttamente!!!), una pagina di lavoro importante, inviata dal mio produttore. Per mio genero Marco è partito il classico gesto dell'ombrello.
Ultimo argomento, il sesso. Il precedente lavoro di Direttore vendite nell'ambito dell'occhialeria, mi portava alla conoscenza di splendide indossatrici (non report, altra parola Inglese che noi Italiani traduciamo in altra decina di modi) ma servivano, con la loro visione, a stimolarmi, soddisfacendo, ogni tre mesi, le voglie in famiglia. Ora è vero che i medici hanno scongiurato un altro serio problema, ma devo ingurgitare delle pastiglie, che diminuiranno le mie prestazioni sessuali.
Andrea Gelli aiuto.

Trofeo podistico Lucchese

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella

San Rocco in Turrite
di Giovanni Franceschi

Con la prova odierna si chiude il periodo estivo delle corse in Lucchesia. C'è sempre nostalgia l'ultima Domenica di Agosto. Il ritorno al lavoro con le incertezze legate al difficile momento economico e il timore di avere risposte negative dai propri clienti per chi, come me, ha sempre vissuto e prosperato con il commercio.
Il trapasso all'Autunno quest'anno sarà meno traumatico, l'attenuazione auspicata della temperatura e un pò di pioggia darà ossigeno oltre che a noi, anche alla campagna ed un aiuto agli olivicultori per l'imminente raccolto. Ma dispiace lasciare, sia pure parzialmente, il circuito podistico Lucchese con le sue splendide colline e i meravigliosi paesaggi e per lo scriba molte amicizie, cementate nei miei primi venti anni di podismo. Quando iniziai nel 1981, con i marciatori Arenesi, eravamo in tre con Dino e Miriano Orlandi ed eravamo iscritti al trofeo podistico Lucchese per le parentele del Matteucci. Con il tempo ho apprezzato i percorsi che mai avrei conosciuto, se non con le marce, e le persone, con una parte delle quali, ho istaurato rapporti di amicizia. Anche questa mattina, un amico di Porcari, mi ricordava del beveraggio volante, che fornivamo durante la maratona da noi organizzata. Rientrando al podismo, dopo 7 anni di assenza, e frequentando le Tre Province, questo rapporto che avevo con Lucca mi sarebbe mancato. Salvo poi scoprire anche a Pisa e Livorno località incantevoli e persone piacevoli.
Eravamo i soliti a San Rocco, ancora con l'amico Arturo, ma ancora privi di Cinzia per cui avrei dovuto effettuare lo sciopero epistolare come promesso (cosa che non avrebbe turbato il sistema nervoso dei lettori), ma questa volta Cinzia è perdonata, perchè presente a Montecarlo, nella corsa di Sabato pomeriggio, ha successivamente accusato problemi fisici. Il MegaPresidente è stato fatto prigioniero a Padova nei fine settimana. Non vorrei trovarmelo come concorrente nel mondo dell'ottica, perchè il Veneto è la patria mondiale degli occhiali. Il gruppetto con Riccardo e Giovanni Ciardelli, Marco dell'Unicredit e Dino con pendenze con Unicredit, aveva come tocco di femminilità la Prima Donna Franca. Da Sabato prossimo e Domenica conteremo un maggior numero di aficionados, con la rentree delle Tre Province.
Quando si tratta di muovere le mandibole si registra sempre la più completa delle adesioni. Una quarantina di QDD e Monti Pisani, hanno inaugurato Venerdì sera il terrazzo della famiglia Ciardelli a Ghezzano (Vedi foto), verificando, altresì, la robustezza delle fondamenta, come viene fatto dai corrazzati dell'esercito, alle prove di tenuta per ponti e viadotti. Per fortuna una parte del gruppo non era presente. Giusto per la salvaguardia della specie.
Da Lunedì 31 Agosto inizieremo le interviste ai gruppi, con i cugini del Rossini e con la speranza che il lavoro ci consenta di portare a termine l'operazione nel proseguio della stagione.

A Cinzia

di Giovanni Franceschi

Siamo lieti del rientro di Marco; l'uomo è simpatico, creativo, intelligente, instancabile e conosce le vie del Profumo. Ma è arrivato da solo. Cinzia non era con lui. Il grido del gruppo deve arrivare a Gello di S.Giuliano Terme, perchè non è pensabile rinunciare a lei, sia pure per poco tempo. Per troppi anni è stata il punto di riferimento di noi tutti ed anche del circuito podistico nostrale. Se questo messaggio rimarrà inascoltato, passeremo alle minacce scritte proclamando una prima giornata di sciopero epistolare sul sito di Q.D.D.
Alle sofferenze morali, si sono aggiunte quelle fisiche di Franca, che orfana dell'amica/cognata, si è smarrita tra le terre Versiliane, terminando al suolo, ghermita dalle radici dei pini mediterranei (mai maledetti a sufficenza) e ferita, oltre che nell'orgoglio, anche nel fisico lacerato sotto il mento. Non provate a togliermi il record di cadute da pini. Non lo sopporterei!
Il ritorno del WEBMASTER (si scriverà così?) Marco, ha portato alla conclusione della trattativa con i due podisti toscani, che approderanno nel nostro sodalizio. Il contratto prevede che il personaggio meno forte (il giovane), paghi come contributo mensile, la quota di € 200, che passeremo a quello molto forte (il meno giovane): Come soluzione tecnica è previsto uno stage (con il giovane) che si svolgerà a Sant'Andrea in Pescaiola, nel mese di Ottobre. La scelta del periodo è casuale, anche se coincide con l'annuale raccolta delle olive nella fattoria di Adriana (mia moglie), proprietaria dell'impianto. Provvederemo ad estendere allo stesso le tecniche di allenamento del Cecchini (anche tu rifatti vivo), che mi hanno portato ai livelli di prestazioni eccellenti, mensionati in precedenti articoli.
Il fiore all'occhiello di questa settimana, la gemma che ha ulteriolmente impreziosito il nostro giovane club, è stato l'invio del personaggio principe, che con le sue dotte cronache, ha fatto vivere sul sito XCORRE, le gesta degli eroici rappresentanti dell'atletica mondiale, radunatisi, per l'occasione in Germania. La cosa che mi ha turbato, tra quelle righe forbite,(sarà anche Professore Universitario?) di lignaggio invidiabile, ma di facile lettura, è stato il ripetere continuo, forsanco doloroso, nel ricordo del Suolo Patrio, della località di Caporetto. La citazione storica, emblema di sconfitte, mi pare irriverente se paragonata all'insuccesso Italico in questa manifestazione. Se per vincere qualcosa a tennis i nostri devono andare ad apprendere in Spagna; per il golf in America; per il rugby in Francia e più importante ancora gli scienziati che devono essere ospitati nell'Universo intero, non era pensabile emergere nall'atletica con i personaggi che abbiamo. Dei successi nel tiro, scherma e nuoto ne parleremo in altra occasione. Ma tornando al nostro orticello, come faremo a rimborsare a piè di lista, per quei dieci giorni in terra Germanica, il nostro illustre scrittore?

Sillicagnana

di Giovanni Franceschi

La sveglia ha emesso il primo degli squilli alle 5,30. Al secondo è stata zittita. Il giorno di Ferragosto mi chiedevano, in casa, dove sarei andato a soffrire l'indomani. SILLICAGNANA. Scena muta. Località ignota per gli ospiti, seppure acculturati, della vigilia. Come se Sant'Andrea in Pescaiola fosse al centro del mondo.
Siamo partiti in 5 per l'avventura Domenicale: Lady Franca, Dino, Riccardo e il fido Arturo della Verrua, quest'ultimo splendida figura amica di amici del gruppo. Lady Franca, privata del Presidente assente per lavoro, dormiente Ella, causa mancanza di giuste ore di sonno offerte alla famiglia, non ci ha potuto tenere i dotti sermoni sulla solidarietà Cristiana, che ci elargisce durante le trasferte.
Non è agevole, come raduno podistico, Sillicagnana, ma avvicinandoci, abbiamo convenuto che con poco più di un'ora di auto, potevamo arrivare in montagna. Non un nome per VIP, ma comunque un bel posto con un bel paesaggio, con persone ospitali e con una temperatura davvero accogliente. E all'interno del percorso con sentieri nel bosco, difficilmente riscontrabili. Il mio rammarico è di non essere stato all'altezza di quella marcia; le deficienze atletiche non mi consentono di vivere la corsa senza sofferenze e purtroppo questo problema attanaglia anche Riccardo, mio socio in corsa, e che oggi, subito dopo la partenza ha dovuto abbandonare. Sul piano prettamente fisico, il nostro entusiasmo e il nostro amore per il nuovo gruppo, non è assolutamente ripagato.
Negli ultimi anni, ho sentito molte volte parlare di aggregazione. Da noi di QDD, è Erminia, che con le gite provvede a questo. Oggi ho visto alcuni gruppi, che con minore spesa, hanno scelto la bellezza del posto, per completare con le famiglie, una bella giornata di sano agonismo.
Nella mia qualità di Procuratore al 15%, ho sfruttato questa giornata, per portare a conclusione la trattativa con i due noti podisti. Trattativa che ha occupato gli ultimi mesi, con un interessamento anche oltre confine, in terra Iberica, e che è stata avallata da noto personaggio (nostro socio) di un ancora più noto Istituto Internazionale. La firma del contratto ed i relativi importi, verranno comunicati, dopo le visite mediche, al rientro dalle ferie montane, dopo quelle Elbane e poco prima della crociera di Settembre, del Ceck, Domenica prossima.

Un fiore a Sant'Anna

di Giovanni Franceschi

Il podismo e il ciclismo per ricordare quel 12 Agosto 1944, quando i Tedeschi, con la guerra quasi alla conclusione, trucidarono 560 persone tra donne, bambini e anziani inermi. Nel ristoro, in mezzo al bosco, ho conosciuto uno dei pochi scampati all'eccidio, allora dodicenne, che mi spiegava dove erano le postazioni dei partigiani e dove, molto tempo dopo, andando per funghi, rinvenne i cadaveri di tre di loro. Mi avrebbe raccontato molte cose di estremo interesse, che in altri momenti avrei ascoltato volentieri, ma questa mattina non ero in grado di intendere e di volere. Mai avrei pensato di percorrere itinerari così pieni di difficoltà, per uno come me, davvero poco allenato e che stà ancora aspettando risposte dal suo fisico. Non vorrei stancare ancora. Il mio scritto nasce con la presunzione di fare dello spirito, prendendo in giro principalmente me stesso e la mia mancanza di preparazione alla corsa. Oggi non ho questa volontà.
Il percorso, per quanto mi è stato spiegato, non può essere diverso; è difficilmente corribile in salita per le asperità e la conformità dei sentieri e per gli stessi motivi nei tratti di discesa. Tutti coloro che hanno possibilità atletiche diverse dalla mia, devono partecipare. PARTECIPARE PER RICORDARE. E' giusto, ma sono coloro che hanno in mano il potere economico, politico e militare che dovrebbero ricordare avendone i mezzi. Ma quanto leggiamo ogni giorno ci toglie la certezza e la voglia di sperare che quanto accaduto, non abbia a ritornare. Avrebbe questo diritto il signore che ho conosciuto nel bosco e che rimase solo a 12 anni, dopo aver perso l'intera famiglia. E mi ha fatto piacere vedere cittadini Tedeschi in visita a S.Anna Ossario.
Mi ero avvicinato a quei luoghi 55/56 anni fa, quando orfano per la dipartita di mio padre, che era mancato per l'identico tumore che mi ha afflitto 5 anni or sono. In quegli anni, il nostro comune, inviava nelle colonie montane e balneari, i figli di famiglie indigenti e orfani di guerra e insieme a due ragazzini del villaggio natio, andammo a Farnocchia, che è paese confinante S.Anna e fu in quel periodo che presi coscenza dell'eccidio. Conoscevo gli scenari della guerra. La mia casa fu colpita da bombe amiche (si fa per dire); gli Americani non badano a spese nei quantitativi, ed io mi salvai solo fortunosamente. Ma il ricordo di Farnocchia è legato ad un episodio elettrico. Nella camerata occupavo il letto vicino al muro e che aveva una presa di corrente (maschio) scoperta. La notte mi svegliavo urlando, senza conoscere il motivo, fino a che mi trovai, sulla mano sinistra, due piaghe da bruciatura. Allora provvidero a foderare la spina con il nastro isolante, smettendo di pensare che avessi gli incubi.
Per scusarsi di questo episodio, all'arrivo, oltre i premi normali, mi hanno consegnato un sacchetto pieno di prodotti alimentari, e la cosa non ha avuto l'approvazione del Matteucci (padre) che era arrivato ben prima. Oppure in quanto 80° classificato e scopa del mio gruppo ed in fondo scopa di me stesso.
Domenica rientrerà Riccardo, che ha passato due splendidi giorni nelle Marche, per il matrimonio di un nipote. Pensate che godimento.

Trofeo Lucchese: 2 Agosto 09 - Fabbriche di Vallico

Fabbriche di Vallico
di Giovanni Franceschi

Sono tornato agli orari delle gare di pesca. Sveglia alle 5,30 e incavolatura dei quattro Upupa (o Galletti Marzoli) che stazionano nel giardino di casa. Eva, la pastora, mi ha rivolto un'occhiata di compatimento, poi una rifiatata da svenimento, e si è girata dall'altra parte. Come facevo a spiegare che oggi, insieme a Ugo, rientravano i Fratelli d'Italia del podismo e una delle prime donne (Franca), perchè Cinzia proseguiva la latitanza, dopo il rientro dall'Elba e prima della partenza per le Dolomiti. Lunga vita Unicredit.
Il MegaPresidente ha inviato, alla vigilia, una mail per anticipare alle 6,30 il raduno Sangiulianese. Con la regolarità di Alessandro arriva alle 6,50. Viaggiando con il coupè di Claudio, abbiamo guadagnato più di un kilometro al raduno di Fabbriche di Vallico, ma Riccardo ha parcheggiato a 3/4 km. Poverino, ho pensato, con le ernie del disco che si ritrova e i piedi malconci, deve sorbirsi anche l'extra. Però lui e Ugo sono partiti a corsa e io l'unico a camminare per il divieto Pordenonese del medico del nostro gruppo. E allora ha ragione il Ciardelli quando dice che se avesse la mia età si suiciderebbe; ed io che pensavo di essere un omino ancora vispo. Comunque con i soliti 6 km. ho sbarcato il lunario anche per oggi.
Per fortuna, durante il viaggio di ritorno, ho ripreso la trattativa con il banchiere per la sponsorizzazione dei due miei rappresentati, rimasti orfani del Presidente Madrileno. Il Ceck è disposto a raddoppiare la cifra per uno dei due, ma l'altro non becca un un euro, anzi deve sganciare un migliaio per approdare da noi. Per me una provvigione del 15%. Vedremo in settimana, dopo aver parlato con i due. Per quanto riguarda Perez, Venerdì si è preso una risuolata dalla Juve e così impara a svenarsi per il calcio.
Il Ceck ha anche preteso che, come tutti i giovani sedessi accanto al guidatore Riccardo, per cui, come la volta precedente, ho fatto le veci del satellitare, facilitando il tragitto dando i tempi di frenata, aiutando nelle curve pericolose. Come il secondo nei rallyes.
Speriamo la prossima, sia una buona settimana.

Trofeo Lucchese: 26 Luglio 09 - San Michele di Moriano

Nella sequenza fotografica si riconosce un noto podista, Presidente di un noto gruppo podistico, lamentarsi con il Presidente di un meno noto gruppo podistico per la concorrenza scorretta di alcuni statuari podisti, che mettevano in mostra doti fisiche insospettate (ben dotati per fare da contrappeso ai bracci delle gru).

Foto Foto Foto Foto Foto

GRAZIE BEBA
di Giovanni Franceschi

S. Michele di Milano smoccola il Presidente dei Morianesi; da quando hanno fatto spesa sulle nostre colline, abbiamo dovuto cambiare il percorso tradizionale della marcia, perchè questi Milanesi non ci consentono il transito tra i loro oliveti, come ai tempi passati. Maledizione! Lo rassereno dicendogli che la corsa, anche così, è sempre tutta da correre, in special modo la prima parte, quasi completamente al fresco.

Altro argomento.

Venendo a correre nella Religiosa Lucca, mi è tornato in mente qualcosa, di un lontanissimo passato, letta o studiata. Quando Gesù, armatosi di una frusta fatta con cordicelle, cacciò i mercanti dal Tempio unitamente a buoi, pecore, colombe e compreso i cambiamonete, dicendo: Portate via di quì tutte queste cose e non fate della casa del Signore Padre mio, un mercato. E' evidente l'esagerazione nel raffronto Biblico Liturgico con i mercanti del podismo. Ma i venditori di frutta (bella) e verdura (aribella) che hanno invaso la già angusta strada del raduno odierno, hanno urtato la mia suscettibilità, in quanto loro colleghi di mia moglie, imprenditrice agricola, costretti dalla contingenza a proporre scambi commerciali nella casa dei podisti. Attrezzatevi diversamente, organizzatevi mettendovi in proprio, aprite nuovi spacci dal produttore al consumatore (questa è molto originale), però uscite da casa nostra.

Altro argomento.

Questo Florentino Perez è proprio un coglione; vuole finire in malora solo acquistando professionisti del calcio. E allora i due amici podisti, che rappresento, non li mando più a Madrid, ma li metto sotto contratto con un nostro conoscente (molto potente) dell'Unicredit. Così impari Florentino del cavolo, che con codesto nome, fai gli interessi degli Spagnoli di Madrid e non quelli della bellissima Firenze. Per me cambia poco. Sono Juventino.

Altro argomento. Questo breve.

Le nubi su Sant'Andrea n.69, si sono diradate, insieme alle nebbie che si sono finalmente alzate, riportando il sereno. Prosit.

Altro argomento.

Dalla scissione della vecchia Galla, è nato Quelli della Domenica con la successiva aggiunta di Atletica Monti Pisani, quando è arrivato il grosso degli amici. Con Ugo e Riccardo siamo stati i primi ad uscire dagli imbarazzi che si erano creati tra noi, per fare la nuova entità. La famiglia Chimenti abita a 6/700 mt. da casa di mia moglie e spesso li vedo (io in auto) nei loro allenamenti. Sono rimasti nella nuova Galla Pontedera Atletica. Stamani Beba mi ha superato nel tratto di salita, poco prima del ristoro, dove per la prima volta abbiamo fatto conoscenza, da buoni vicini di casa. E' stata davvero carina ad aspettarmi e a fare insieme una buona parte del percorso. Era un mese che per problemi assortiti, correvo poco o niente e avrei avuto molte difficoltà a fare la 12 da solo. Ad un paio di km. dall'arrivo, giustamente, è sparita, ritrovandola poi a fine corsa, con la famiglia al gran completo. Grazie Beba.

Trofeo Lucchese: 19 Luglio 09 - Marignana

Al mio amico Riccardo
di Giovanni Franceschi

Quella di non commentare le marce e i relativi percorsi, è stata per me una scelta fortunata; più divertente è annotare curiosità e amenità Domenicali. Immaginate in questo particolare momento, il Vostro modesto scriba attento a raccontare i percorsi delle 6 km.; e già perchè è la terza mini consecutiva che sono costretto ad effettuare. E coloro che seguono il nostro sito e XCORRE, potrebbero dubitare sulla lucidità mentale del Ceck e di altri o della mia; oppure della mancanza dei controlli con il palloncino da parte della Polizia quando rientriamo. Infatti su XCORRE si parla di colline, panorami, acqua delle sorgenti, rifugi ed altro. Io sarei costretto a a scrivere di pianura, di camminatori, di mangiatori di pasta fritta e cocomero, in pratica farei meglio a frequentare le Sagre paesane.
Parlando dei nostri limiti tapascioneschi (comunque più miei che di altri) ho scoperto alcune cosette da Blog, che hanno deliziato la mattinata odierna e che mi hanno reso giustizia. Vi ricordate di un articoletto sulle radici degli stramaledetti pini mediterranei di S.Rossore? Quando corro sembro più uno sciatore di fondo, che un podista. Non porto racchette, sci o i guanti, ma è simile il gesto atletico perchè non stacco i piedi da terra e a terra cadevo spesso. E alcuni dei miei (intesi del gruppo) a darsi di gomito sul mio presunto rincoglionimento senile. Non sono mai stato nè un ladro nè una spia, per cui chiudo quì l'argomento.
Se però Vi capita l'opportunità, date una sbirciatina agli arti inferiori del Presidente di Quelli Della Domenica.
A proposito del Ciardelli (Riccardo perchè Giovanni è un fulmine), al raduno con la ressa che c'era ancora, è stato rampognato da una non più giovane Squaw, che aveva un cagnetto al guinzaglio. Forse la moda attuale tira in quella direzione e cioè due cartellini scontati se ti fai accompagnare da un cane? E io che ho due pastori tedeschi, quanto dovrei pagare? Ma tornando a stamani, il buon Riccardo è andato ad inciampare sul nanerottolo al guinzaglio della tipa, che incavolata come una iena, gli si è rovesciata contro dicendogli dove guardava e dove cavolo metteva i piedi; avete capito cosa frequentiamo?
Forse quando durante la corsa è andato per terra inciampando, come sostiene lui, in una radice, ha invece ritrovato la bestiola liberata dalla padrona ancora nervosa con il Nostro. La prossima settimana Vi aggiornerò sul perchè frequento le mini.

Trofeo Lucchese: 12 Luglio 09 - Ponte a Moriano

Per la Rubbria dell'Inteviste der Syto Vellidelladomenia punto itti, vesta vorta se ne sente uno a caso, ovvero ir Franceschi. Sì, bene lui, lui che 'ntervista tutti, e ora poi si metterà anco ad intervistà i Gruppi...o vediamo un popoino di intervistallo noiartri! come in una fortunata trasmissione che davano ar tocco la notte sulla Rai, l'intervista sarà effettuata in atumobile, sulla smartina der Franceschi (o ir Mercedesse, ora un m'arriordo è passato der teNpo, s'è fatta stamani mattina), mentre lui guida e noi ni si domanda...andate un popò a legge' 'sa cià risposto!
di Andrea Gelli

INTERVISTATORE: Buongiorno Sig. Franceschi, siamo di ritorno dalla corsa di Ponte a Moriano, ci vuol dire...
FRANCESCHI: cosa ti voglio dire...cosa?!?!? ma te guarda lì ver pezzo di mota m'ha tagliato la strada popò di budello fra 10 metri si chiappava la musata, malidetto lui e chi ni ha dato la patente e anche la mamma di vello che ni ha dato la patente e anche la mamma della mamma della mamma...
INT: sì sì va bene, succede, sa, la strada, dicevamo...
FR: dicevano una mazza, scusi, io certe cose non le posso sopportare, io che vado a Vardobbiadene in tre ore...ma ti rendi conto che pirati della strada c'è ar Mondo, io che una vorta, nell'arrivare da San Siro a casa mia in un'ora e cinquanta, manca poo faccio un incidente per colpa di uno che andava a 120 all'ora...
INT: ehm...la capisco, però volevo dire, quale è la sua opinione sul Podismo adesso?
FR: la mia opinione è che il Podismo si prende troppo sul serio, bisogenerebbe stare calmi, divertirsi, rilassarsi ma te guarda vell'artro che addirittura pigia sur freno sulla strada, ma ti rendi 'onto? è siuramente una donna fammi andà a vedè...no, è un omo, ma guardalo lì, vecchio rincoglionito, lui a 60anni ancora lo fanno andà a giro...
INT: e vabbè...cambiando discorso, oggi a Ponte a Moriano abbiamo visto ir Gruppone della Gallascusatertermine, e la cosa più antipatica è che parevano avessero 'r torcidiollo da quanto si girvano dall'artra parte pur di un salutà...vabbè che vanno 'apiti e che è dura andà a giro per ir Mondo dopo vello che hanno trabagato, però fa un pò di tristezza, non le pare?
FR: ehh, sì, purtroppo è vero, è una croce al cuore che ho, ogni volta che assisto alle scene del loro mancato saluto mi viene come un ansia...come un'ansia....come tipo ora se un mi riesce superà lulì ma allora ti levi di 'ulo capace è di velli che escan la domenia a fa la giratina, bisogna scattare coi teNpi di oggi, un si pole andà a 2all'ora perdio...te lo 'mmagini io domani ciò da andà a Vardobbiadene poi a Padova infine tra Padova e Treviso, se trovo dell'esauriti simili ci son bell'e arrivato...
INT: ho capito vabbè, un si reisce a finì un discorso...la Gallaoraunlodiopiù mi fa venì in mente le 'oNpetitive, le 'oNpetitive i Reord...via parliamo allora di Record, sei mica a conoscenza di qualche record battuto da ultimo?
FR: sì...quello della mi' moglie...ieri è andata a letto alle 23...come non è record, ma te lo sai che va a letto alle 20.42? sì, e 42...alle vorte anche a e 45...insomma alle 23 è tanta roba...eppure non capisco, sarà che il mio teNperamento rilassante le concilia il sonno, non ho altre spiegazioni
INT: vado a casa caNbio lavoro...vabbè, cambiamo proprio, parliamo, di Politica, cosa ne pensi di Sirvio?
FR: Sirvioo? siamo governati male...uno che ha delle cariche non può coNportassi a questa maniera, ci sono i figlioli piccini, un può andare a donne, deve dà l'esempio, così manca di rispetto al gentilsesso...a proposito m'è venuto a mente, poi riordami che devo chiamà una ex mia modella che la devo pagare per distribuire i premi alla prossima Ecomarcia, lei così chiama delle modelle che così allieteranno l'occhi dei poveri podisti dopo tante fatiche...bell'idea no?Sirvio la deve smette' di trattà le donne 'osì...
INT: Ma si riesce a fa' un discorso, Porca Miseria?
FR: Miseria? cosa vordì miseria? io un la conosco, e un l'ho mai conosciuta...poi vado a casa vedo sul Vocabolario...
INT: ok invece per quanto riguarda...
FR: no scusa, fracchè siamo qua, e fracchè sei un dottore, ti posso fa io una domanda?dopo mezza giornata di trattore m'hanno trovato un po' di sangue nell'orine, dici sia un tumoraccio grave?già oggi a corre' ho visto una persona fammi un pò toccà...
INT: un buon Urologo, dal gentil tocco, risolverà meglio di me l'arcano...ok, l'intervista è finita, cosa vuoi dire da ultimo, in particolare sulle leggi che dovrebbero mettere per un Mondo migliore?
FR: la prima Legge che dovrebbero mettere è che si possa portare le pistole in macchina...dè, ma l'hai visto lulì colla Tipo che manovra t'ha fatto? ora dimmi te se un lo poi steNpià nemmeno..uno tira fori la pistola e in un attimo risorve un probrema suo e di tutti vell'artri alla Guida...ma finchè siamo governati da uno 'osì, cosa voi sperà?

Congratulazioni Dottore
di Giovanni Franceschi

Privati dalle 3P, siamo stati ospitati dal Trofeo Lucchese a Ponte a Moriano nella gara degli Alpini.
E' stato non facile commentare la mattinata podistica con la testa non pervenuta, la penna spuntata e le gambe anche peggio. Ma tra i 118 lettori della mia posta, si trova il Neurologo Dott. Gelli e il fido ANpelio Busdraghi, ospiti nell'occasione dei genitori di Andrea. Questo modesto ricordo odierno sul sito di QDD è fondamentalmente loro. Altri non si offendano. E' un momento felice per il Professionista Neurologo, meno per lo sportivo. Dopo tanta onesta fatica, tanta gavetta, tanto studio e lavoro il precario è diventato di ruolo all'ospedale di Pordenone, dove si è appena trasferito, insieme alla sua splendida famiglia. Il fido ANpelio, che lo segue ovunque, tra un mezzo sigaro toscano e una ventina di Nazionali al giorno e tra un moccolo e l'altro, accudirà il giardino e l'orticello, sperando che non prenda come sputacchiera il barbecue, che prevedo spesso sotto pressione. Il tifoso Pisano potere comprendere a quale livello di depressione possa essere, per la retrocessione e per la mancanza di iscrizione alla ex serie C.
Il raduno, andando in provincia di Lucca, è stato, come sempre a S.Giuliano, ma mi è sembrato che Riccardo avesse esteso l'invito anche ai soci del vecchio club, pure loro attestati sulle sponde del mio mitico fosso, dove da ragazzo ho imparato a nuotare, pescare e a tuffarmi dalle pale in movimento, della ruota che alimentava il vecchio mulino di Orzignano. Nel frattempo se ne sono andati più di 50, di anni.
Siamo andati con la macchina del Presidente, perchè avendone una in sostituzione, volevo evitare più rischi possibili. Riccardo ha una guida che mi impaurisce; frena sempre, seppure a tempo, ma all'ultimo metro aumentando i problemi del mio colon, già troppo martoriato in un recente passato. Come se non bastasse, da due settimane c'è l'incavolatura della corsa. Mi ero imposto la 18. Sempre a Ponte a Moriano ho fatto la 18. Ma la schifezza di Domenica a Altopascio si è ripetuta puntuale come l'IRPEF di Luglio. Porco mondo ladro, non sono più capace di fare più di 6 km.. Ma dove è finito quello splendido atleta, che seguendo gli imput del grande Cecchini (lui si e non altri), era tornato alle grandi prestazioni di un recente passato? E le grandi maratone da me vissute, dovranno essere solo un ricordo, da enfatizzare con il mio nipotino Nicola, sotto il gazebo nelle prossime calde serate di questa estate? E' passato indenne il G8, passerà anche questa mia personalissima crisi.
Che cosa potevano ancora temere in Abruzzo? Ancora di scosse telluriche (ma hanno già dato in abbondanza) o di qualche cecchino infiltrato tra le spesse maglie della vigilanza internazionale. Se i timori erano altri, era anche lecita una pausa dalle minchiate. Sono tutti. o quasi, massimi esperti mondiali e si conoscono molto bene tra loro.
Speriamo in meglio a Marignana.

Trofeo delle 3 Province: 5 Luglio 09 - Altopascio

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella

XXVII Trofeo la Rosa
di Giovanni Franceschi

Con questa prova si conclude il Trofeo delle Tre Ptrovince, sperando con la prossima settimana di trovare un maggior refrigerio da altre parti, perchè anche oggi sembrava di correre in mezzo a delle fornaci. Molti anni fa, con gli stessi periodi di caldo, nel fosso del Molino, morirono tutti i pesci per il ribollire dell'acqua. Ricordanndo il funesto episodio (per cavedani ed altre specie ittiche) mi sono incamminato per una ignobile performance sul percorso della 6 km.; tutti gli altri si sono imbarcati per le maxi. Attendo notizie, anche telefoniche, sullo sviluppo della corsa da parte dei miei........continua

Trofeo delle 3 Province: 21 Giugno 09 - Migliarino

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti

Scarpinata Migliarinese
di Giovanni Franceschi

E così anche i Sindaci, che dovrebbero aiutarci per lo sviluppo della sport e del tempo libero, per la socializzazione e il benessere fisico, ci mettono i bastoni tra le ruote. E' accaduto ieri, dove il Sindaco di Vecchiano ha vietato il percorso classico della Scarpinata Migliarinese, che solo per brevi tratti si snoda sull'itinerario di Marina di Vecchiano e per la quasi totalità nella tenuta del Duca Salviati. Per cui il percorso della maxi non è stato di 20 km. ma 10.......continua

Trofeo delle 3 Province: 14 Giugno 09 - Ponte a Egola

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti

Pesticciata
di Giovanni Franceschi

Le tre Province allunano a Ponte a Egola dove i fenomeni aggrediranno il caldo, le colline e i 35 km. della corsa per onorare la pesticciata bianco gialla. Nella mia atavica ignoranza, l'unica conoscenza dei colori si ferma al bianco e nero; il prossimo anno allargherò la mia modesta cultura chiedendo delucidazioni sulle origini della pesticciata (in verità basterebbe navigare su internet) ......continua

La Pesticciata, la marcia delle favole
di Aldo Passetti

XII Pesticciata Biancogialla con il gruppo podistico il Ponte super impegnato a gestire un insieme di percorsi caratterizzati da varie difficolta e lunghezze chilometriche infatti le varie distanze erano 3/6/12/18/23/28/35 insomma c'era solo l'imbarazzo della scelta, ancora una volta gli organizzatori hanno voluto dare un tema conduttore a questa marcia e così dopo i cavernicoli dello scorso anno per quest'anno il tema proposto era il mondo delle favole ed è così che ai ristori attrezzatissimi ed a quelli intermedi ci siamo trovati difronte a personaggi fiabeschi che ci hanno tenuto compagnia nella nostra infanzia........continua

Trofeo delle 3 Province: 7 Giugno 09 - San Rossore

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti
Foto dei ragazzi di Aldo Passetti

30° Ospedalieri
di Giovanni Franceschi

Penso veramente di averli spaventati a morte a Torretta.
L'eco della prestazione di Martedì ha contagiato molte Tapatios Girls, che hanno esondato la mia personalissima casella di posta elettronica, creandomi non pochi imbarazzi nel rispondere. Tra l'altro Giovedì ho ripreso a lavorare, rigorosamente in proprio, per cui in caso di incavolature, saprò con chi prendermela. ......continua

30° Trofeo Ospedalieri 6° Maratona del Trapianto
di Aldo Passetti

Trentesimo anno per il trofeo ospedalieri e sesto per quanto riguarda la Maratona del Trapianto anche per questa edizione di scena nel verde della tenuta di S. Rossore dove per l'occasione si sono accumunati a questa manifestazione altre discipline sportive che hanno offerto saggi all'interno delle strutture dell'ippodromo, ippodromo anche questa volta gremitissimo di persone e intere famiglie che hanno voluto essere presenti a questo incontro con Onlus per Donare la Vita un progetto ben interpretato dalla podistica Ospedalieri.......continua

Trofeo delle 3 Province: 2 Giugno 09 - Torretta Vecchia

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella

Attenti a quei tre.
di Giovanni Franceschi

Molte volte nel passato, ho pensato di correre la 100 km. del Passatore, per poi abbandonare seduta stante, l'idea. Anche con le maratone avevo detto basta, mi parevano persino troppi quei 42,195 mt. Ho comunque guardato con simpatia e un briciolo d'invidia, tutti coloro che si avventuravano in quella, per me, epica impresa. In questa edizione alcuni personaggi a noi cari (vorrei aggiungere anche un po' malati) si sono imbarcati a Firenze via Calzaiuoli, per approdare a Faenza......continua

Torretta Vecchia e dintorni
di Aldo Passetti

Come in un libro giallo, dove l'assassino torna sempre sul luogo del delitto, così il trofeo delle tre province è tornato a distanza di un mese tra le colline Livornesi in quel di Torretta Vecchia ad un tiro di schioppo da Nugola. Anche quì la prospettiva era quella di affrontare una marcia dai contorni scenografici naturali e naturalmente un percorso impegnativo aiutati da condizioni atmosferiche molto favorevoli.......continua

Trofeo delle 3 Province: 24 Maggio 09 - Volterra

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella

Miracolo a Volterra
di Giovanni Franceschi

Era il Settembre 1965. Avevo 22 anni e lavoravo come agente di commercio con la Talmone Venchi Unica, produttrice di cioccolato e biscotti. Tra i miei clienti figurava lo spaccio del manicomio di Volterra. Quando arrivo, chiedo all'incaricato agli acquisti, chi fossero quella quindicina di donne presenti. Mi rispose che erano pazienti in via di guarigione. Una smentita più veloce non poteva arrivare da lì a poco. Mi trovai accerchiato come il Generale Custer a LIttle Bighorn. Non sono mai stato un piacione, ma con ogni probabilità, a loro stavo bene comunque. Il pronto intervento di alcuni infermieri e una ritirata precipitosa, mi tolsero da un impiccio molto serio.....continua

Il gruppo Quelli della Domenica Atl. Monti Pisani è lieto di comunicare l'arrivo di IACOPO nella famiglia Ciardelli. A Federica, ai neo nonni AnnaMaria e Riccardo e agli zii Giovanni e Francesco le congratulazioni della redazione.

17 Maggio 09 - Maratona di Pisa

Foto

Galleria fotografica di Nino Ottaviano
Galleria fotografica di Mario Pardella

La Safety Car alla mezza di Pisa
di Giovanni Franceschi

Chi segue l'automobilismo conosce bene la Safety car; è una Mercedes che entra in pista, durante un Gran Premio, quando si verifica un incidente che coinvolge alcune vetture, permettendo agli addetti di ripulire il percorso, senza interrompere la corsa. La Safety Car si mette in testa seguita dalle monoposto. Oggi questa auto mi ha addirittura seguito per la mezza di Pisa, con a bordo il professore cardiologo, la dott.ssa oncologa che si è affezionata e sta con me da 5 anni, il medico generico, l'infermiere rigorosamente diplomato e il massaggiatore che sicuramente sarebbe servito. Tutti questi professionisti si sono offerti "a gratis" (meglio sono disoccupato) per assistere all'evento, per loro impossibile, di correre 21 km. a 7' a km...........continua

Anche Striscia si interessa a "Quelli della Domenica"

Foto

Dopo la nascita del nuovo gruppo "ASD Q.d.D. Atletica Monti Pisani" Patrick di Striscia ha consegnato a Giovanni Frsnceschi il Gongolo d'oro.

Pian del Quercione in preparazione della mezza di Pisa

di Giovanni Franceschi

Domenica scorsa ho dato appuntamento ai miei 35 lettori (sono incrementati) per la divulgazione della preparazione alla mezza Pisana. Rimanga tra noi, anche per il costo che ho dovuto sopportare. Quando camminavo a passo veloce, impiegavo 9'/km.; per fare conto pari, non essendo ferrato neanche in aritmetica, partiamo da 10'/km per arrivare agli auspicati 7'/km.. Un miglioramento così elevato presuppone fotocopiare gli allenamenti dei kenioti sui loro altopiani..........continua

Coltano - 5° Corsa del Conte Ugolino organizzata dal Marathon Club Pisa

Foto

Galleria fotografica di Riccardo

8° corsa del Criterium Podistico Toscano
di Riccardo Ciardelli

La giornata e' iniziata nella bellissima sala della Villa Medicea di Coltano col la relazione dell'ex presidente Nino Ottaviano con la quale ha illustrato le attività svolte nell'anno 2008, che sono state veramente tante, ed il bilancio del gruppo relativo a quel periodo, approvato all'unanimità. A mezzogiorno tutti a tavola e, con una giornata come quella di oggi e la perfetta organizzazione degli amici del Marathon, abbiamo trascorso un paio d'ore veramente eccezionali.
L'unico neo della giornata, come potete vedere dalle foto è stata la presenza di due cani sciolti e senza museruola veramente pericolosi. Speriamo che al più presto trovino un padrone per non essere catturati dalla lacciaia.

Andrea Maggini ci chiede di pubblicare questa sua lettera per smentire alcune voci che stanno circolando riguardo la maratona di Pisa del prossimo 17 maggio

Oggi pomeriggio a San Pierino di Fucecchio, durante la gara del critrerium, mi sono state rivolte ben due segnalazioni in merito ad interrogativi apparsi sulla mailing list e presso studi medici, in merito alla disputa o meno della prossima edizione di PisaMarathon del 17 maggio.........continua

Trofeo delle 3 Province: Nugola - VII Marcia Nugolese

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti

Nugola
di Giovanni Franceschi

E' la corsa che mi affascina. Trovo bellissimo l'avvicinarsi al paese, non sembra un paesaggio a pochi kilometri dal mare, più da montagna. E alcuni passaggi del percorso sono davvero irripetibili, vissuti in tranquillità e nel silenzio più confortante per chi è perennemente incavolato dai problemi giornalieri. Senza niente togliere a marce più osannate e frequentate, è quella che amo maggiormente.........continua

Nugola, l’isola che c’è...
di Claudio Cecchella

Stanotte abbiamo lasciato la finestra aperta e con lo spirare del forte vento, che ha condotto con sé il temporale e, come lo ha portato, lo ha rapidamente allontanato, è giunto Peter alla ricerca della sua ombra e con lui siamo volati, alle prime ore del mattino, nell’isola che non è nell’immaginario dello scrittore londinese che concepì il personaggio fiabesco (James Matthew Barrie, che donò i diritti di autore all’ospedale pediatrico di Great Ormond Street), ma è stato nella nostra realtà delle Tre province, cui non saremo mai abbastanza grati...........continua

VII Marcia Nugolese
di Aldo Passetti

Venghino signori, venghino, con solo due euri per partecipare alla VII marcia Nugolese ed ammirare dei paesaggi che vi faranno passare qualche ora a diretto contatto con la natura . Si potrebbe reclamizzare cosi l'evento di quest'oggi a Nugola una marcia sapientemente organizzata dai bravi podisti che fanno parte della podistica Nugolese...........continua

Lettera di Andrea Maggini a "Quelli della Domenica"

Cari Soci e lettori di quellidelladomenica.it, incuriosito dal pezzo di Alessandro De Cristofano sono accorso sul Vostro sito ed innanzitutto mi preme, con sincerità, farvi i complimenti (Gelli, non toccarti nelle parti basse adesso....). E’ ben fatto e noto anche delle potenzialità mai totalmente espresse fino a mesi fa e ciò non può che far bene al nostro movimento........continua

Risposta di G. Franceschi alla lettera di A. Maggini

Andrea, desidero risponderti in tutta onestà su "Criminalità organizzativa". Queste parole mi sono state affibbiate da un podista Pisano, di cui ignoro il nome, non avendo ritenuto l'individuo rendermi partecipe delle proprie origini e di fronte a molti testimoni. ........continua

Trofeo delle 3 Province: Montemagno - 26° Sgambata Montemagno

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti

26° Sgambata Montemagno
di Giovanni Franceschi

Italiano popolo di poeti, navigatori, dicono mafiosi, di veline e politicanti e anche di e fortunatamente di goliardi. Di questi ultimi mi sono occupato questa mattina in occasione della gara di Montemagno.
Siamo partiti da Migliarino con tre mezzi privati (forse in futuro servirà un pulmino). Apripista era Cinzia con a fianco il Principe dei siti Marco e Elisabetta; sull'Ammiraglia con me al volante il MegaPresidente Claudio e dietro la First Lady Franca con i due Matteucci maschi (speriamo).........continua

Montemagno...ma di Camaiore...
di Claudio Cecchella

Iniziamo la breve cronaca con un appunto geografico, il Montemagno calcesano non era interessato dalla consuetudine della Festa dei lavoratori, come alcuni cari amici dell’alta Vald’Arno hanno ritenuto risolutamente, tanto da recarsi sui tornanti del Serra presso l’omonima ridente localita’ del Monte pisano, per poi presentarsi alla partenza del Montemagno versiliese verso le 08:40, un po’ – diciamo così – trafelati....
Insomma dalle partenze anticipate alle partenze posticipate, che sia iniziata una nuova “prassi” con la quale presto i soloni del cims dovranno misurarsi? Ai posteri l’ardua sentenza..........continua

Trofeo delle 3 Province: Marlia - XXXIII Marcia delle ville

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti
Galleria fotografica di Giovanni Ciardelli

XXXIII Marcia delle ville
di Giovanni Franceschi

Ne ho corse 28 di queste 33 edizioni della marcia delle Ville. Conosco i percorsi, conosco le qualità organizzative del gruppo e la loro ferma volontà di eccellere, e oggi sono stati premiati con i 7300 partecipanti. Al ristoro finale, quando mi hanno informato sul numero, credo da record, ho capito perchè dopo le 8,30, al momento della nostra partenza, c'era ancora una fiumana di persone lungo i percorsi.......continua

Trofeo delle 3 Province: Strapazzata

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella

La Strapazzata
di Giovanni Franceschi

Eravamo 2300 a correre in S.Rossore e noi di Quelli della Domenicain una ventina, ospiti compresi. La Strapazzata segue, secondo calendario, l'Eco Marcia dei Monti Pisani e serve a bilanciare le asperità delle Colline nostrali con la pianura e le radici dei pini della ex tenuta Presidenziale......continua

Trofeo delle 3 Province: V Eco Marcia dei monti pisani

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti

Filmato:
Visualizza un filmato di youtube

V Eco Marcia dei monti pisani
di Giovanni Franceschi

Al secondo appuntamento con la cronaca Domenicale, mi sono trovato di fronte una prova ad handicap. Come raccontare una marcia che non hai corso e di un percorso che non hai conosciuto. Questa manifestazione è stata fortemente voluta dalle famiglie Cecchella e da parte di Claudio con motivazioni maggiori per la Sua qualifica di Presidente del CIMS. Trovarsi a un mese dalla gara senza sapere se chi organizzava e ne aveva la responsabilità (Marco) poteva incorrere in rischi legali, per la registrazione del marchio "La Galla" da parte deei 5 che avevano fondato il gruppo. .....continua

Eco marcia a villa Bosniascki
di Aldo Passetti

E siamo giunti a parlare anche della Ecomarcia ,e quando si dice Ecomarcia per il sottoscritto la parola d'ordine è villa Bosniascki(accidempoli, ma si poteva chiamare Ugo)infatti da qualche edizione i Cecchellas' mi hanno destinato in quel luogo per il controllo dei cartellini......continua

Trofeo delle 3 Province: 37° Corri Massarosa

Foto

Galleria fotografica di Riccardo
Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti

37° Corri Massarosa
di Giovanni Franceschi

Inizio da Massarosa a raccontare le nostre corse per il sito di "Quelli Della Domenica". Per questo motivo ho deciso di correre (si fa per dire) la 18 ed anche perchè, in questi giorni, ho festeggiato i primi 5 anni dal giorno di un mio problemino. Oggi il grosso (si rifà per dire) del nuovo club era a Pontetetto per la marcia locale del T.P.L., mentre con Riccardo non esistevano alternative. Mancava il megaPresidente, non poteva mancare anche il vice del C.I.M.S.....continua

Lunedi di Pasquetta
di Aldo Passetti

Lunedi di Pasquetta ci presentiamo non numerosi all'appuntamento della 37° edizione della "Corri Massarosa" che da qualche anno ha spostato la sua sede di raduno e partenza in un accogliente parco appena fuori dal paese.
Come è ormai consuetudine arrivo con largo anticipo e così posso prima posizionare la bacheca del CIMS.....continua

Trofeo delle 3 Province: 33c Capanne corre

Foto
Nella foto Riccardo, Alberto e Franco che corrono; Giovanni che è partito con loro sarà rimasto indietro o sarà davanti? ma, chi sa?

Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti

Capanne corre
di Aldo Passetti

Oggi il trofeo 3 province era di scena alle Capanne e nel giorno delle Palme quale migliore occasione per fare gli auguri di buona Pasqua ai cugini del trofeo pisano anche loro presenti a questa marcia, a parte il fatto che sembrava di essere su di una pagina Facebook.... continua

Trofeo delle 3 Province: 32° Tra le redole di Lammari

Foto

Foto di Mario Pardella
Foto di Aldo Passetti

Lammari la pioggia il compleanno
di Aldo Passetti

Oramai è diventata una costante quella della domenica con la pioggia e questa mattina proprio non mi sentivo di dovermi bagnare per l'ennesima volta e così che ho optato per una salutare passeggiata ancora una volta "Singing in the rain" dopo i vari convenevoli con gli amici che imperterriti hanno sfidato anch'essi le ire di giove pluvio, ed allora attrezzato con un impermeabile giallo canarino mi sono incamminato sul percorso che era gia preda dei vari podisti e a passetti a passetti mi sono aggregato a loro..... continua