Il Gruppo Contatti Chi Siamo Come Associarsi Sezione Soci
BABY
Training
Rubriche
Bravi tutti
di A. Gelli
Interviste
di G. Franceschi
Home > Cronache e foto della "Città Mare Pineta" di Marina di Pisa.

25 Ottobre 2009 - Trofeo 3 Province, Marina di Pisa

Foto

Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti

CITTA' MARE PINETA - 1° LUCCA MARATHON - 10° SANT'ANDREA OLIVE MARATHON
di Giovanni Franceschi

Vogliono vietarci anche i sogni. Dopo varie notti insonni per vicissitudini personali, riacquisto una moderata serenità e riprendono i sogni. La notte, prima della marcia di Stiava, sogno di superare i 5/6 podisti più veloci del mio gruppo. Non li avevo corrotti; non li avevo impiombati con la fedele Beretta. Dove avevo sbagliato al punto di ricevere alcune mail, che mi contestavano la mancanza di originalità dello scritto. Avevo soltanto riportato un sogno, che mi riguardava. E questa notte ne ho fatto un altro. Ho partecipato ad una riunione di Luxottica, presieduta da Leonardo Del Vecchio e da Luigi Francavilla, che mi avevano fatto firmare un nuovo mandato. Ma ero molto imbarazzato, perché non sono più un agente di commercio. Ora sono un distributore, un grossista, lavoro in proprio e mi trovo benissimo in questo nuovo ruolo. Vediamo se c'è qualcuno che mi contesta anche per questo! Oppure sognare di come, e quanto, è cambiata la mia vita negli ultimi mesi.
Da direttore frequentavo la moda,sfilate, fiere ( per cui modelle con telai da fuoriserie). Ora da quando sono tornato al podismo ed ho conosciuto la famiglia Ciardelli, mi ritrovo in macchina, non più le bellone, ma un bellone (Francesco, il più piccolo), che operava a canale 5 con la De Filippi. Uguale astinenza la ritrovo nelle marce Domenicali e allora mi rifugio ancora nei Ciardelli, menzionando la prestazione odierna di Giovanni, che alla 1° Lucca Marathon, ha abbattuto, con il personale, il muro delle 4 ore. E riparlo di uomini! Non mi succederà come a Marrazzo? Ma lui optava per i trans, pagando. Altri optano per belle donne, pagando. Ma il gusto della conquista (femminile non esiste proprio più?.
Avranno pagato anche gli Ufficiali degli Alpini, durante la ritirata in Russia, nell'ultima Guerra Mondiale? Scrive oggi Gianni Mura, riguardo la Beatificazione di Don Gnocchi, nel Duomo di Milano, che all'epoca era cappellano degli Alpini e che riferiva di Ufficiali, che avevano sotto le coperte delle slitte, donne russe, loro amanti, e quando i soldati intendevano salire sopra, venivano colpiti dai calci di fucile dei loro superiori.
Anch'io ho corso oggi la 1° Sant'Andrea Olive Marathon. L'allenamento del precedente fine settimana, è stato troppo duro ed avevo le gambe imballate. Infatti dopo 22 ore di raccolta ero leggermente stanco e vedendo i servizi sulla Città Mare Pineta, organizzata e bene, dagli amici del Marathon, ho avuto un po' di nostalgia.
Aiutatemi! Voglio tornare a correre.