Il Gruppo Contatti Chi Siamo Come Associarsi Sezione Soci
BABY
Training
Rubriche
Bravi tutti
di A. Gelli
Interviste
di G. Franceschi
Home > Cronache e foto della corsa di Titignano.

20 Dicembre 2009 - Trofeo 3 Province, San Benedetto

Foto

Galleria fotografica di Aldo Passetti

S. Benedetto a Settimo - Circolo Il Risveglio
di Giovanni Franceschi

Sia benedetto S. Benedetto a Settimo e la nevicata del Venerdì. Primo perché non ero per marciapiedi (in italiano corretto, sarebbe il riposo Natalizio del venditore di occhiali) e secondo perché i soci organizzatori del Risveglio, al loro risveglio, hanno deciso di fare a meno della 20 km., per difendere l'incolumità loro e nostra (intesa dei podisti). Precisando meglio, la mia incolumità sarebbe salva, se tutti i gruppi facessero percorsi intorno ai 10 km. e non oltre, anche se in verità, dovrei iniziare, a breve, la preparazione invernale, per cercare di dare la paga a qualche personaggio di QDD. Uno tra questi il Ceck, che mi fotografa sempre in ultima posizione e poi lo grida, ghignando, a mo di iena ridens, (crocuta crocuta) oppure iena macchiata. Fortunatamente scrivo queste righe con il computer acceso, potendo così osservare che il vin brulè, ingurgitato in Germania dal nostro uomo, ha avuto rapido effetto, contagiando altri del gruppo, notoriamente più sobri, che davanti ad una chiesa, si sono messi a cantare " Tu scendi dalle stelle", augurandomi si sia trattato di impeto Religioso, anziché un rigurgito di stanchezza miscelata con il freddo. Questa giornata, a meno cinque, mi fa tornare alla memoria l'alta Val Badia, quando andai a vedere dal vivo, il grande Albertone Tomba alle prese con il gigande della Gran Risa, concluso poi, al terzo posto. Non perdevo una gara di sci, in televisione, ed in special modo con il commento di Gattai. Tomba era puro spettacolo, sia tecnico, che mediatico, unico. Altri tempi ed altre soddisfazioni sciistiche per gli italiani, anche se oggi, sempre in Val Badia, i nostri hanno fatto doppietta.
Tornando al podismo odierno, il freddo non ci ha tormentato eccessivamente e la bella giornata di sole, ci ha aiutato a portare in fondo questa gara, abbreviata e ferita, dalla precedente nevicata. A proposito di ferite, ho incontrato presso il suo domicilio, il Presidente CIMS, Claudio Cecchella, ferito con un taglio al palmo della mano destra, rimediato da una caduta, per una lastra di ghiaccio. La visita era legata agli auguri anticipati per l'imminente Natale e per uno scambio di opinioni sulle innovazioni riguardanti il podismo, e la difficoltà della loro messa in opera. Ci siamo trovati in accordo anche sulla bottiglia di olio spremuto da olive della fattoria di Adriana, mia moglie, di qualità eccellente (ho raccolto io il prodotto) e di quando veniva a venderlo la Beppina di S. Maria del Giudice, che tutta orgogliosa, nelle giornate di freddo, diceva: E' accagliato!