Il Gruppo Contatti Chi Siamo Come Associarsi Sezione Soci
BABY
Training
Rubriche
Bravi tutti
di A. Gelli
Interviste
di G. Franceschi
Home > Corsa di Guasticce

11 Luglio - Guasticce

GIRO DEL LAGO - A PASSO TRA I GIRASOLI
di Giovanni Franceschi

L'addetto alle iscrizioni, Enrico, si è squagliato sotto il caldo Sahariano che incombe sulla penisola e con mamma Maura sarà stato ospite in ambienti podistici più abbordabili di quelli delle Tre Province. Bene hanno fatto, perché portare timbri, carta intestata del gruppo in duplice copia, penne, tavolino, sedie e bibite fresche soltanto per cinque soci, sarebbe stato uno spreco, considerando la partenza dal loro domicilio di Prato. Oddio, la qualità non mancava in quanto erano presenti il Presidente Cims Claudio Cecchella, il suo vice Riccardo Ciardelli, i podisti veri Luperini e Belcari e a completare la cinquina, il vostro fedele scriba, che domenicalmente effettua salti mortali carpiati, stile Klaus Di Biasi per trovare argomenti che possano avere un minimo di interesse, senza documentare i paesaggi visitati durante la marcia, e comunque riportati su altri siti. L'alza bandiera è stato effettuato alle 5,15 nel pieno rispetto dell'appuntamento ordinato dal nostro capo presso la Esselunga per le 6,30 e che veniva rispettato da lui e dal sottoscritto. Erminia, con Evaldo e Gianluca era alle Piagge. Giovanni a Ponte a Moriano, un paio di famiglie all'Elba, alcuni a Stabbia e altri incatenati da mogli manesche e costretti con sedie a sdraio e ombrelloni a sciacquarsi i piedi in qualche mare inquinato. Ha colpito nel segno la Prof.ssa Maria Luisa Tognelli, veterana delle Tre Province, quando scrive che i frequentatori delle nostre marce sono vogliosi del riposo estivo, anche nel giusto rispetto di esigenze familiari. La corsa di Guasticce ha in parte ricalcato la mia preferita di Nugola con una differenza sostanziale di data e di una quindicina di gradi di temperatura. Nella parte finale della prova mi sono messo a passo, distrutto dal caldo, a farneticare con Riccardo se il nome dato ai girasoli significava che seguivano il sole o gli giravano intorno per non essere accecati. Poi è transitata l'ambulanza e ci siamo ritrovati nella clinica del Prof. Cassano. Domenica prossima a Levigliani per un gradito ritorno.