< Quelli della Domenica - Articoli
Il Gruppo Contatti Chi Siamo Come Associarsi Sezione Soci
BABY
Training
Rubriche
Bravi tutti
di A. Gelli
Interviste
di G. Franceschi
Home > Cronache e foto della corsa di Marlia

25 Aprile 2010, Trofeo delle 3 Province - Marlia

Foto

Galleria fotografica di Vinicio Dali
Galleria fotografica di Mario Pardella
Galleria fotografica di Aldo Passetti

 
XXXIV MARCIA DELLE VILLE
di Giovanni Franceschi

Terminata la fatica della VI Ecomarcia dei Monti Pisani con la soddisfazione per il buon esito della prova, evidenziata da coloro che hanno vissuto l'asperità dei percorsi, pensati e disegnati con bravura ( e con un po' di cinismo) dal Ceck, torniamo a essere ospiti di altri club, partecipando alla marcia di Marlia. Prima di raccontare la giornata della Liberazione, sia pure collegata al podismo, desideravo chiarire che gli oltre 1.000 partecipanti alla nostra gara sono maturati in un contesto concorrenziale di notevole entità, con gli altri due trofei schierati altrove e con due gare competitive svolte nelle province limitrofe. Privo dell'addetto alle iscrizioni (Enrico e Maura erano impegnati in Emilia con una 50 km.) siamo tornati a riempire i cartellini appoggiandoci alle spalle di alcuni soci, come ai vecchi tempi, perché quando siamo arrivati c'erano solo posti in piedi. Le prime file di auto sono cominciate dopo il tunnel di S.Giuliano e i miei sorpassi documentavano che si trattava di podisti in viaggio per Marlia. Coloro che si meravigliavano dei nostri 1.000 avranno trovato soddisfazione con i 9.780 podisti che da ogni parte d'Italia hanno invaso questo paese alle porte di Lucca.
Il gruppo dei marciatori marliesi è decisamente compatto e voglioso di vincere l'amichevole sfida dei numeri con Porcari, ma a me pare che il valore aggiunto sia il loro presidente Ruggero Taddeucci. Con Chiara e Marco Bracci ci siamo resi conto alla partenza delle 8,20 che stavamo vivendo una giornata record, assistendo all'arrivo di altri pullman e di numerosi podisti ritardatari. Con il solito passo veloce che mi contraddistingue ho superato così tanti podisti, che mi ha fatto credere di essere tornato alla maratona americana, dove nella seconda parte del percorso aumentai il ritmo che mi permise un arrivo nelle quattro ore. Bello il percorso, ancora più belli i paesaggi e le ville e villette disseminate sulle superbe colline toscane ricche di olivi e vitigni, ammirati dai miei accompagnatori, che mi renderanno orfano della loro compagnia per l'impegni di Marco con la nazionale azzurra di volley. In bocca al lupo fraterno e fedele amico.