Il Gruppo Contatti Chi Siamo Come Associarsi Sezione Soci
BABY
Training
Rubriche
Bravi tutti
di A. Gelli
Interviste
di G. Franceschi
Home > Cronache e foto della corsa di Santa Croce.

3 Gennaio 2010 - Trofeo 3 Province, Santa Croce

Foto

Galleria fotografica di Vinicio Dali
Galleria fotografica di Aldo Passetti
Galleria fotografica di Mario Pardella

XVI MARATONINA DI CARNEVALE - S. CROCE SULL'ARNO
di Giovanni Franceschi

Gli Spensierati ci accolgono con una temperatura al di sotto dello zero, di due gradi; ma non è stata gelida l'ospitalità. Il gruppo non smentisce il nome che porta e alla fine diventa contagiosa la loro spensieratezza, facendo tornare il sorriso ad alcuni di noi che avrebbero ben poco da ridere in questo periodo. Al banco delle iscrizioni, il mio abbigliamento ha fatto nauseare Michele Jeri, al punto che fingeva di non conoscermi. Avevo la tuta di Quelli Della Domenica prima maniera e sotto la maglietta di ordinanza di QDD Atl. Monti Pisani. Quello che ha sconvolto il nostro socio Livornese (ma con ufficio legale a Pisa), era un giaccone di velluto marrone, a coste, che porto anche nelle passeggiate domenicali (e oggi che giorno era) e ai piedi avevo delle bellissime cioce blu, da diporto. Visto che ancora non posso correre, per fare i 7 km. odierni a passo (molto svelto, anzi sveltissimo), avevo tutto il tempo, successivamente, di calzare le scarpe da velocista. Tornando alle critiche del Jeri, andrebbe evidenziato il suo vestiario standard. Non partecipa alle marce in smoking. Sempre tutto nero, al punto da disturbare il debole stomaco di Zoe, con problemi nefasti per i podisti ritardatari. Oltre 2.600 partecipanti, in una splendida giornata di sole, con un percorso cambiato, ma non di 21 km., come dichiarato alla vigilia, ma di 24 come confermato da alcuni satellitari. Tutti quanti (o quasi) all'assalto finale alla salsiccia, già in cottura al momento del raduno, con gli odori che ci hanno investiti all'uscita della Fi.Pi.Li. Guardando il nostro orticello, il presidente Ciardelli, continua imperterrito a macinare kilometri: il giorno di Natale a S.Rossore, il 26 a S.Colombano da Canapino, il 28, il 30 ed il 31 alle Piagge, il primo dell'anno ospite del Rossini, il 2 sul percorso della Eco Marcia, arrivando ad oggi a S.Croce. Quello che volevo fare io in questi giorni di festa, lo ha fatto lui, aumentando così il gap tra noi. Io invece, ho fatto tre settimane di fisioterapia e una prova a Lucca per nuovi plantari, spendendo una frana di soldi, ma con la speranza di risolvere i problemi che mi assillano. Per cui, anche se sono provvisto di una classe superiore, diventa sempre più difficile la competizione e sempre più probabile il mio ritorno al servizio scopa del gruppo. Ma domani è un altro giorno e per fortuna che il Ceck c'è.