Il Gruppo Contatti Chi Siamo Come Associarsi Sezione Soci
BABY
Training
Rubriche
Bravi tutti
di A. Gelli
Interviste
di G. Franceschi
Home > Cronache della corsa di Viareggio.

21 Novembre 2010 - Viareggio
VIII "Senza barriere"

Non si può sempre vincere
di Giovanni Franceschi

La nazionale italiana di volley è rientrata questa settimana dal Giappone, dove ha disputato il campionato mondiale femminile, vinto dalla Russia. L'allenatore in seconda è il nostro Marco Bracci che avevamo incontrato prima della partenza, nel ritiro di Alassio, e conoscendo il temperamento, ho evitato di chiamarlo sapendolo incavolato nero per il quinto posto conquistato. Le aspettative e le previsioni sono sempre da podio per le ragazze azzurre, campionesse europee in carica e vincitrici del mondiale nel 2002. L'Italia ha vinto otto partite, perdendone tre, ma due di queste sconfitte sarebbero state ininfluenti per il risultato finale, se non fossimo incappati in una disavventura con la Repubblica Ceca, che ci ha superati nonostante l'inizio positivo delle azzurre, che conducevano per due set a zero. Nel girone finale abbiamo sconfitto sempre per 3-0 la Serbia e la Turchia, squadre sempre difficili da superare. Tra quattro anni avremo il mondiale in casa, ma prima vediamo di fare bene alle prossime olimpiadi, mai vinte dalle donne né dagli uomini. Per Marco e Chiara l'appuntamento è per le prossime marce.

Ieri, sabato, festa del podismo al My One Hotel Galilei di Pisa, per la consacrazione dei vincitori del XXXVII Trofeo delle Tre Province. La sala attrezzata per i podisti, era al limite della capienza con abbondanti posti in piedi e sotto la regia del presidente Claudio Cecchella, coadiuvato da uno staff eccellente, tra cui si evidenzia sempre il nostro Riccardo Ciardelli, abbiamo assistito a una cerimonia di premiazione davvero di qualità. Ottimo anche lo spettacolo di corredo, con danzatrici del ventre che hanno allietato le stanche pupille dei presenti.. Siamo molto soddisfatti per il numero dei premiati del nostro gruppo e per i piazzamenti ottenuti. L'anno prossimo saremo ancora più competitivi; la campagna acquisti si sta felicemente concludendo con l'acquisizione di quattro atleti da classifica, tra cui uno che alleggerirà le difficoltà finanziarie del club. Grande Enrico per le scelte, seppure in un mercato con grande concorrenza.

La marcia odierna organizzata dal gruppo dei Silenziosi, e a me cara per la familiarità con il loro handicap, è servita per il completamento della preparazione per la maratona di Firenze che faremo con Ugo. Ho buone sensazioni per il vice presidente, mi arrivano notizie di allenamenti intensi effettuati cinque giorni la settimana e in doppia sezione giornaliera. Ritengo di essere nel suo mirino, ma la mia gamba era sciolta oggi, a Viareggio.