Il Gruppo Contatti Chi Siamo Come Associarsi Sezione Soci
BABY
Training
Rubriche
Bravi tutti
di A. Gelli
Interviste
di G. Franceschi
Home > Cronache e foto della corsa di Zambra.

24 Gennaio 2010 - Trofeo 3 Province, Zambra (PI)

Foto

Galleria fotografica di Vinicio Dali
Galleria fotografica di Aldo Passetti
Galleria fotografica di Mario Pardella

IL CUORE SI SCIOGLIE - a Franca
di Giovanni Franceschi

Alla marcia odierna a cui hanno partecipato 1.750 podisti, noi abbiamo lamentato molte assenze. Del trio Luperini, Belcari e Milani (come stai Stefano?) non c'era traccia. Le signore Cecchella sono rimaste prigioniere dei piumoni. L'avv. Jeri è assente da due turni. Il prof. fuori per lavoro. Io c'ero in preparazione allo scontro tra ex Nazionali (lui di volley e io di pesca sportiva) che avrà luogo in campo neutro a S. Miniato, il 14 Febbraio p.v., ma ero fortemente indisposto da non poter correre. Mi stavo sforzando di trovare un argomento che avesse una qualche parvenza di interesse generale, perché la dedica odierna era per Franca, ed essendo privo di documentazione sulla corsa odierna, ho dato una sbirciatina sul sito dell'uomo di Profumo, del genio dell'informatica di Unicredit. Ho visto alcune belle facce, da me conosciute, Evaldo, Alessandro, il Griffa e poi una faccia alquanto bruttina molto conosciuta, con delle enormi narici, da cui sgorgavano fiumi di mucosa. Una roba da vietare ai minori di anni novanta, che se il nostro non avesse raccomandazioni così in alto loco, dovrebbe essere processato dal prof. Zecchi per antiestetica. Cinzia quanto ti voglio bene!

PROPOSTA DECENTE

La prova di oggi a Zambra era per beneficenza, come molte altre nel corso dell'anno, ma che non sempre offrono un utile soddisfacente, adeguato all'impegno profuso e alle persone interessate all'avvenimento. La dritta mi è arrivata telefonicamente dal Ciardelli shoccato, come tutti, dall'evento haitiano. Da molti giorni il mondo intero sta vivendo il dramma di Haiti, che è nazione dell'America, situata nel Mar dei Caraibi. Il territorio haitiano copre la parte occidentale dell'isola di Hispaniola, confinando a est con la repubblica Dominicana. E' il paese più povero delle Americhe. Ex colonia spagnola, che aveva interesse per la ricerca dell'oro, intorno alla metà del 16° secolo venne ceduta alla Francia, che sfruttò a dovere la zona esportando zucchero e cacao. Come sempre accade, dove passano i colonialisti lasciano il segno della miseria e dell'analfabetismo, che sfociano successivamente in guerre fratricide. L'isola fu colpita nel 2004 dall'uragano Jeanne che causò danni enormi e molti morti. Il terremoto del 2010, che ha raso al suolo la maggioranza delle abitazioni, porterà 200.000 morti. Un record di cui facevamo benissimo a meno.
La proposta del nostro club è questa: nel circuito dei tre trofei ci sono tre manifestazioni ( Porcari, Marlia e la Strapazzata), che raccolgono circa 15.000 podisti. In queste marce il costo del cartellino dovrebbe essere aumentato di un euro, che sarà appoggiato alla Croce Rossa o ad altro ente, che devolverà il ricavato al popolo haitiano. Conoscendo la disponibilità degli Italiani nelle gare di solidarietà, oltre quello che individualmente abbiamo già disposto, sono sicuro dell'accettazione della proposta e del successo della stessa. Con i ringraziamenti anticipati del popolo di Haiti.