Il Gruppo Contatti Chi Siamo Come Associarsi Sezione Soci
BABY
Training
Rubriche
Bravi tutti
di A. Gelli
Interviste
di G. Franceschi
Home > Cronache e foto.

26 Giugno 2011, Pian di Coreglia - XXXVI Scarpinata Piandicoreglina

 
La RAI in vendita - Ilaria vince ancora
di Giovanni Franceschi

Molte le notizie da raccogliere e commentare; per mancanza di spazzi ci soffermiamo sulla svendita della RAI. Non ho potuto documentarmi, per cui vado a braccio. Il TG1 non fa più parte dei notiziari della nostra famiglia e a ruota anche il TG2. Il personalissimo giudizio è : Inguardabili. Per fortuna che c'è Mentana alla Sette. Giovanni Stella, amministratore di Telecom Italia Media, annuncia dispiaciuto (sic) che Saviano ha abbandonato la RAI ma che è contento sia venuto da loro. Il grande scrittore italiano Roberto Saviano, con Fabio Fazio, ha portato alla Sette la fortunata trasmissione Vieni via con me in quanto impossibilitato dai vertici dell'azienda di stato (?) a riproporre in maniera democratica quello che è stato il successo televisivo dell'anno. In dirittura d'arrivo anche Michele Santoro, che si aggiungerà alla nutrita schiera di giornalisti già approdati al terzo polo televisivo, tanto da far dire a Geppi Cucciari : < Masi ha fatto più per la Sette di chiunque altro.> In definitiva ha ragione il Premier che non varrebbe la pena pagare l'abbonamento alla Rai.

Ilari Bianchi ha centrato l'obiettivo per l'ennesima volta. Iscritta alla odierna 35ima edizione della Pistoia Abetone, l'atleta pisana ha vinto con 2ore e 15' la prova intermedia che si concludeva a S.Marcello. Ospite ieri sera alla festa del gruppo Quelli Della Domenica, ha ritirato una targa dalle mani del Presidente Ciardelli. Ilaria che era intervenuta con il marito Antonio e con le due splendide figlie, ha dovuto lasciarci presto per presentarsi riposata e pronta al preventivato auspicato nuovo successo in terra pistoiese.

Settimana intensa quella appena trascorsa, con il consiglio che si appresta alla valutazione della VII Eco Marcia dei Monti Pisani, sul suo svolgimento e sulla presunta pericolosità dei percorsi. Come già scritto, la bellezza delle nostre colline ci ha portato all'effettuazione di itinerari che non differenziavano dai precedenti e che avevano sempre avuto il compiacimento dei podisti. Da qui la opportuna verifica con gli ideatori dei vari percorsi. Rimane la certezza che la prossima edizione della Eco Marcia, ritornata alla data consueta in Aprile, si svolgerà comunque sui sentieri delle colline pisane. Organizzare in pianura sia in pineta, che sul mare o in campagna renderebbe più agevole il tutto, ma crediamo impagabile vedere dall'alto e per solo € 2,50 la Torre Pendente.

Giovedì 23, si è svolta la riunione dei Presidenti delle società iscritte al trofeo delle Tre Province che hanno deliberato su aggiunte e modifiche ai regolamenti, lasciando poi una scia polemica che ha interessato in misura modesta, la festa del gruppo e anche questa mattina a Pian di Coreglia. Ho avuto la delega da Riccardo e devo dire in tutta franchezza che ho provato imbarazzo a realizzare il punto saliente che riguardava la partecipazione alle votazioni in base al numero dei vincitori del trofeo di ogni singolo gruppo. Per me i tre cartellini ( bianco, giallo e rosso) avevano identiche possibilità di essere alzati al momento della votazione e alla fine sono rimasto dispiaciuto per avere votato contro la mozione, davvero attenta, della Sig.ra Tognelli. Credo comunque, che il nostro sport amatoriale vada considerato come momento di svago e di divertimento e che nessuno avrà in animo di usare la maggioranza per scopi che non possano compiacere alla maggioranza dei podisti.

Chiusura con la marcia di Coreglia, nel percorso della 12, che con Ugo e Riccardo abbiamo affrontato in maniera ignobile, debilitati da una lunga serata di bagordi.