Il Gruppo Contatti Chi Siamo Come Associarsi Sezione Soci
BABY
Training
Rubriche
Bravi tutti
di A. Gelli
Interviste
di G. Franceschi
Home > Cronache e foto.

10 Luglio 2011, Stabbia
III Marcia Stabbiese - Fra palude e collina

Foto

Le foto di Vinicio Dali

 
Il venerdì nero e non solo
di Giovanni Franceschi

Aspetteremo con molta trepidazione l'apertura delle borse europee e americana, domani lunedì, per formulare un giudizio più preciso sulla disfatta della borsa milanese, venerdì 8 u.s. Sembrerebbe un attacco contro il governo, o quello che ne rimane, da parte dei soliti speculatori che hanno portato le banche, e non solo, a subire perdite enormi. Unicredit lascia per terra il 7,85 % del proprio valore, Monte Paschi oltre il 3%, Banca Popolare di Milano il 6,12 %, non sta meglio Fiat che perde il 3,27, Generali il 4,41, Pirelli il 3,78. Una delle poche che si è difesa è la mia vecchia Juventus, che perde soltanto lo 0,74 %. Non rassicurante il giudizio del Premier sul presunto pareggio del bilancio italiano nel 2014, con interessi miliardari da pagare nel frattempo; lui, per il momento deve preoccuparsi dei 560 milioni da versare nelle casse spalancate di Carlo De Benedetti, per il lodo Mondadori. E gli italiani? Rispondono come possono e a malavoglia rimanendo a casa 4 su 5 nelle prossime ferie agostane.

Non sentivamo la necessità, ma all'orizzonte è apparso un ennesimo parlamentare, che procurando appalti, si accaparrava case, barche, orologi e gioielli, forniti da imprenditori agevolati dal poco onorevole Marco Milanese. Ma la sorpresa maggiore è venuta durante la visita ai garage dell'ex braccio destro di Tremonti, quando sono spuntate delle meraviglie a quattro ruote. Ferrari 612 Scaglietti da 272 mila euro, Porsche Carrera decapottabile e poi un Porsche Cayenne, Bmw. Sarei curioso sapere cosa ne pensano quei 4 su 5 che rimarranno a casa in questo agosto africano.

La più carina in questo fine settimana è la notizia, con relative foto, sul matrimonio del ministro tascabile Brunetta. Il mondo che conta è impazzito, tutti si sposano, tanto sono salvaguardati da contratti milionari capestro, al momento della successiva separazione. Il principe inglese, l'altro di Montecarlo che semina figli a tutti gli incroci, la ministra Garfagna e ora Renato Brunetta il ministro (a suo dire) fornito di intelligenza superiore e che il Buon Dio ci ha regalato in un momento triste della politica italiana, a redimere il popolo dei lavoratori. Si sposerà a Ravello, sulla costiera amalfitana, con l'assistenza degli altri ministri e politici vari e forse con la sola assenza di Giulio Tremonti, ripreso da telecamere mentre dissentiva sulla tanto conclamata intelligenza del nostro Renatino. La cattiveria che ho in me, mi porta a cercare di capire come si accoppieranno i due innamoratini, essendo lei più alta di 30/40 centimetri. Prenderà il maschietto uno sgabello o la femminuccia si genufletterà per arrivare al livello di Renato?

Le strade del gruppo si sono separate quest'oggi tra Ponte A Moriano con corsa a scopo culinario e privilegiata dalle femmine del gruppo, Stabbia, dove svolgevo il compito di commissario e dove mai avevo gareggiato e i rimanenti che hanno calpestato il suolo abituale del lung'Arno pisano. La marcia Stabbiese è molto piaciuta, come percorso e organizzazione e da me premiata con un giudizio di . L'ottimo verrà concesso quando sarà possibile correre in altri periodi e con altre temperature.