Il Gruppo Contatti Chi Siamo Come Associarsi Sezione Soci
BABY
Training
Rubriche
Bravi tutti
di A. Gelli
Interviste
di G. Franceschi
Home > Cronache e foto della Marcia Tricolore.

17 Marzo 2011 - Pisa
Marcia Tricolore

Foto
RINGRAZIAMO IL CIMS, IL COMUNE DI PISA E ANCHE UGO
di Giovanni Franceschi

Nessuno, persona normale o dotata di senso civico, può rimanere indifferente alla celebrazione dell'unificazione del Patrio suolo Italico. Chi come noi si diletta settimanalmente a premere i polpastrelli sui tasti del computer, corre più di altri il rischio di cadere nella retorica cercando di commentare lo storico evento, non avendo altresì le basi culturali sufficienti per farlo. Il nostro pensiero viene gratificato dal vicino ricordo della presidenza di Carlo Azeglio Ciampi, l'uomo che più di altri predecessori ha rispolverato la bandiera tricolore, imponendone l'esposizione sugli edifici statali e l'esecuzione dell'inno nazionale nei momenti significativi del proprio mandato. Chi come noi, ancora ora, prova brividi già alle prime note dell'Inno di Mameli, non può che essere grato al grande Presidente toscano di averci svegliato da un lungo oblio e dato la consapevolezza di essere fieri a essere italiani. Certo le storie avvilenti che sempre più abbracciano, come spire di anaconda, coloro che sono addetti al governo della nazione, mettono a dura prova la fiducia e il rispetto che dovremmo avere per la bandiera; per fortuna che gli uomini passano e la patria, seppure impoverita, rimane. E se ancora in questo momento di forte accento commemorativo, alcuni esponenti di un partito della maggioranza, preferiscono abbandonare le aule dove viene suonato e cantato il nostro inno, sarebbe cosa buona e giusta ricordarcelo al momento di deporre nell'urna la scheda elettorale. Con buona pace del padre del Trota.

Anche il podismo delle Tre Province si è fatto carico dei festeggiamenti per i 150 anni dall'unità d'Italia, organizzando in collaborazione con il comune di Pisa, una manifestazione podistica che ha trovato sviluppo percorrendo i punti storici della città. Partendo dal Ponte di Mezzo fino a Piazza Dei Miracoli, poi in Borgo Largo e Piazza dei Cavalieri e poi ancora su lungarno rendendo omaggio a Piazza Garibaldi e successivamente a Piazza Mazzini e con la conclusione davanti al palazzo del Comune. Ci siamo avvicinati alla vendita delle 2.000 magliette tricolori, con un successo insperato per il timore dei continui temporali.

Il nostro gruppo era impegnato con le iscrizioni, il nuovo consiglio era quasi al completo e con la partecipazione di Ugo, siamo riusciti, una volta tanto, a correre insieme festeggiando insieme all'unità d'Italia, l'unità di Quelli della Domenica Atletica Monti Pisani.