Il Gruppo Contatti Chi Siamo Come Associarsi Sezione Soci
BABY
Training
Rubriche
Bravi tutti
di A. Gelli
Interviste
di G. Franceschi
Home > Intervista di Giovanni Franceschi al G.P. La Verru'a

Domande al presidente Dino Malfatti

  1. Quale motivazione è più importante tra quelle sotto indicate?
    1. Amicizia;
    2. organizzazione gare;
    3. disponibilità;
    4. seguire i vari trofei.

    Dino: Amicizia.

  2. Quali sono gli argomenti più dibattuti dai soci in merito alla nostra attività?

    Dino: La qualità dei percorsi e dell’organizzazione delle marce del Trofeo delle tre Province.

  3. Quale riscontro date ai Vostri soci in base ai loro suggerimenti?

    Dino: I suggerimenti vengono presi in esame dal Consiglio Direttivo del G.P.

  4. Quanto tempo dedicate al gruppo e quali sono le Vostre gratificazioni?

    Dino: Molte ore alla settimana, con impegni quasi giornalieri. Le gratificazioni derivano dalla crescita del gruppo e dall’assidua partecipazione alle marce di un’alta percentuale degli iscritti.

  5. Conclusione

    Dino: Sono necessarie alcune persone, all’interno di un gruppo, disposte a dedicare gratuitamente tempo ed energie per il buon funzionamento del gruppo stesso; una suddivisione dei compiti che tenga conto delle competenze individuali (oltre alla disponibilità); la capacità di supportare i soci in momenti di diflticoltà di varia natura; la volontà e la capacità di creare momenti di aggregazione (al di fuori dei momenti delle corse) e di scambio di opinioni.

Domande a tutti i soci

Queste domande ricorrono da sempre nel mondo podistico. Vediamo se è possibile stabilire delle percentuali di gradimento.

Premessa: L’indagine è stata effettuata durante un incontro presso la sede del G.P. consegnando a ciascun socio una scheda individuale nella quale indicare una priorità graduata dei singoli argomenti. Hanno risposto al questionario 60 podisti con i seguenti risultati:

  1. Orario di raduno e partenza

    ll 90% lo ritiene di primaria importanza con significative differenze individuali; la maggior parte chiede una partenza libera, mentre un piccolo gruppo è per una partenza ritardata.

  2. Quota di Iscrizione

    Soltanto il 20% ritiene abbastanza importante questo aspetto.

  3. Ristori

    Il 40% ritiene importante che siano ben organizzati.

  4. Ricambio generazionale

    ll 50% pensa sia un argomento da discutere.

  5. Corse del sabato

    Soltanto il 2% ha preso in considerazione questo argomento.

  6. Difficoltà economiche dei gruppi per organizzare le marce:

    Il 60 é consapevole che per i gruppi più piccoli é un fattore che crea problemi.

  7. Conclusioni

    Dal confronto tra le varie posizioni é emerso che sia indispensabile una certa flessibilità; il podismo amatoriale della domenica è vissuto come “uno spazio" in cui ciascuno può godere di un'attivita fisica secondo i propri ritmi e nel rispetto delle esigenze individuali. Così c'é chi ama partire presto per potersi poi dedicare agli impegni personali e/o familiari e chi, invece, vorrebbe alzarsi tardi e trascorrere fuori l'intera mattina. Tutti però mostrano insofferenza per una rigidità di regole che contrasterebbe con lo spirito dell’attività.

La nostra storia

Il Gruppo Podistico La Verru'a con sede in S.Frediano a Settimo - frazione di Cascina - Via F.lli Cairoli 160 presso il Centro sociale"Il Girasole" è nato nell'anno 1974 con il nome di G.S. Maglificio Artigiano" ed è stato solo quattro anni dopo che, prendendo spunto dalla rocca della Verru'a che si erge maestosa davanti ai paesi dove è nato, ha deciso di cambiare nome assumendo definitivamente quello attuale.
I promotori del Gruppo furono i sigg. Vaghetti Giuseppe, Malfatti Dino, Raffanti Sergio, Granchi Renzo, Biasci Alberto e Petricci Luca.
Nel 1977 fu organizzata dal Gruppo la prima marcia denominata "Dall' Arno alla Verru'a", che allora partivi ad anni alterni da Marciana e da San Frediano.
Negli successivi la tradizionale marcia stabilita nell'ultima domenica di Febbraio è proseguita con partenza dagli impianti sportivi di Cascina.
E' presente nel calendario delle Tre Province (Pisa - Lucca - Livorno), sin dal 1978 e successivamente è stata inserita anche in quello del Trofeo Podistico Lucchese e del Trofeo Pisano.
Scopo principale della manifestazione è quello di promuovere la conoscenza del territorio del Comune di Cascina. Vicopisano e dei Monti Pisani permettendo a tutti i partecipanti di scoprire le bellezze naturali e le realtà locali dei luoghi in cui la manifestazione stessa si svolge ed inoltre per dar modo ai più giovani di avvicinarsi alla pratica di uno sport sano attraverso il quale imparare ad apprezzare e rispettare la natura che ci circonda.
Nelle ultime edizioni i partecipanti provenienti dalle varie province della Toscana, della Liguria e dell'Emilia Romagna sono stati cosi numerosi da renderla una delle marce più numerose dei tre calendari alla quale è iscritta.
La marcia abitualmente si svolge su sei percorsi di diverso chilometraggio da scegliere in base alle proprie capacità. Sui vari percorsi e all'arrivo sono presenti numerosi e ben forniti punti di ristoro.
Per l'organizzazione di questo evento sportivo, affinchè tutto si svolga nel migliore dei modi, vengono mobilitati circa 130 volontari tra i quali un gruppo di radioamatori della Pubblica Assistenza di Cascina attrezzati per attivare i mezzi di soccorso qualora ce ne fosse la necessità.
Da sottolineare che ogni anno, oltre alla suddetta marcia, il gruppo organizza anche altre manifestazioni di notevole importanza sia da un punto di vista sportivo che sociale tra queste la staffetta "Corriamo insieme 10 x 1 ora" e la marcia "Corri per Telethon. La prima viene organizzata in favore degli handicappati e la seconda a favore della ricerca sulle malattie genetiche. Da non trascurare il fatto che le i due eventi richiedono un forte impegno da parte del gruppo sia da un punto di vista organizzativo che economico in quanto entrambi sono a scopo benefico.
Il gruppo organizza inoltre gite sociali, partecipando a manifestazioni podistiche extra regionali e cogliendo l'occasione per visitare importanti città, conoscere la loro storia e le loro tradizioni.
Attualmente il Gruppo Podistico conta più di cento iscritti con una partecipazione attiva di circa 70 atleti per marcia di cui il 25% è di sesso femminile.
Alla fine di ogni stagione i soci vengono premiati, durante la festa sociale, con i trofei vinti dal Gruppo stesso.
Il Gruppo è attualmente guidato dal sig. Malfatti Dino che, oltre a rivestire la carica di presidente è anche uno dei soci fondatori.

Link al sito de "La Verru'a"