Il Gruppo Contatti Chi Siamo Come Associarsi Sezione Soci
BABY
Training
Rubriche
Bravi tutti
di A. Gelli
Interviste
di G. Franceschi
Home > Intervista di Giovanni Franceschi al G.P. Rossini

Domande al presidente Ivo Masini

  1. Quale motivazione è più importante tra quelle sotto indicate?
    1. Amicizia;
    2. organizzazione gare;
    3. disponibilità;
    4. seguire i vari trofei.

    Ivo: il primo punto è l'organizzazione e comunque il calendario delle corse è punto di riferimento per il gruppo.

  2. Quali sono gli argomenti più dibattuti dai soci in merito alla nostra attività?

    Ivo: gli obiettivi per i podisti di un gruppo come il nostro sono molteplici. Servirà molta attenzione da parte dei responsabili per tenere unite le varie frange.

  3. Quale riscontro date ai Vostri soci in base ai loro suggerimenti?

    Ivo: facciamo quanto è possibile per soddisfare le tematiche ed i suggerimenti. La risposta più difficile e complessa è la gestione del bilancio economico.

  4. Quanto tempo dedicate al gruppo e quali sono le Vostre gratificazioni?

    Ivo: l'impegno e la tempestività sono elevati. L'approccio con i soci è fondamentale, idem la conoscenza degli stessi per cui con un po' di savoir faire si ottengono risultati che alla fine sono gratificanti.

  5. Conclusione

    Ivo: con tutto il mio ottimismo, credo che il mondo podistico sia in fase calante. Decisioni rimandate o non prese porteranno alla lunga problemi a chi organizza. La mia sensazione è che si privilegi il podista e non le società.

Domande a tutti i soci

Queste domande ricorrono da sempre nel mondo podistico. Vediamo se è possibile stabilire delle percentuali di gradimento.
  1. Orario di raduno e partenza

    Soci: abbiamo da sempre avuto la risposta: il podista fa ciò che vuole.

  2. Quota di Iscrizione

    Soci: è insufficiente.

  3. Ristori

    Soci: maggior attenzione all'igene o corriamo il rischio che qualcuno (NAS) farà chiudere i battenti.

  4. Ricambio generazionale

    Soci: non esiste il ricambio generazionale.

  5. Corse del sabato

    Soci: ormai corriamo sempre, ma anche al sabato ci sono poche facce nuove.

La nostra storia

(tratto dal sito internet del Gruppo: www.Podisticarossini.it)

La Podistica "G.Rossini" di Pontasserchio è nata nel 1980, come settore podistico dell'allora Polisportiva Pontasserchio e da allora organizza, ogni anno, la corsa non competitiva denominata "Dal fiume Serchio ai monti Pisani", bella manifestazione che attraversa anche i centri abitati di Vecchiano, Ripafratta, Rigoli e Pappiana, ormai giunta quest'anno alla XXXIª edizione. La denominazione ed i colori sociali attuali (azzurro, bianco e rosa fucsia) furono assunti nel 1992 dopo la separazione dalla Polisportiva. Da allora il Gruppo Podistico è aumentato considerevolmente fino ad arrivare agli attuali 111 iscritti, raccogliendo non solo atleti del territorio di San Giuliano Terme ma estendosi su più comuni della Provincia di Pisa.
Gli atleti iscritti sono, sin dalla sua nascita, tra i principali protagonisti del "Trofeo delle Tre Province", circuito di corse non competitive domenicali che si svolgono, appunto, tra le province di Pisa, Lucca e Livorno e sino ad oggi molti componenti si sono aggiudicati tutte le edizioni del Trofeo con una media di 35 atleti premiati ogni anno.
Oltre alla partecipazione al Trofeo delle Tre Province, il G.Rossini organizza, nel mese di settembre, anche una corsa semi-competitiva di 10 km ("Rossini Corre") proprio a Pontasserchio giunta alla seconda edizione. L'edizione 2003 è stata premiata dalla partecipazione vittoriosa della brava Gloria Marconi, vincitrice dell'ultima maratona di Roma e reduce dai recenti mondiali di Parigi. Primo posto maschile, per il secondo anno consecutivo, all'atleta di casa (di Rigoli) Andrea Davini, migliore espressione podistica di tutta la provincia. E' anche attivo un abilissimo settore gite in concomitanza con maratone nazionali ed internazionali fra cui: New York, Parigi, Pechino, Siviglia, San Pietroburgo, Lisbona, Principato di Monaco, Chateaux du Medoc fino alle recenti Collelongo e Venezia.
Gli atleti più preparati non esitano a partecipare anche a più edizioni delle cosidette 'ultramaratone' quali la Firenze-Faenza (meglio conosciuta come "la 100 km del Passatore", la Pistoia-Abetone, la 100 km del deserto, eccetera).
Il G.Rossini è anche membro fondatore del nuovo comitato "Criterium Podistico Toscano" che raggruppa i più importanti gruppo podistici della zona nato con la finalità di rispondere alla domanda non soddisfatta di podismo nel nostro territorio a partire da un circuito di corse semicompetitive del sabato ed aprendosi ai giovani e alle donne. Inoltre il gruppo non si risparmia quando c'è da aiutare manifestazioni importanti e complesse come nelle recenti edizioni della PisaMarathon, offrendo agli organizzatori numerosi addetti lungo il percorso ed allestendo due ristori nel comune di San Giuliano. Tutto questo sapientemente gestito dal presidente Ivo Masini che ricopre il ruolo da molti anni, sintomo di continuità e serietà per il lavoro fin qui svolto, supportato dall'abnegazione e dalla costanza dei suoi bravi collaboratori.